Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Dati e mappe Dati Inceneritori: dati delle emissioni - anno 2018

Dove Siamo

 

Inceneritori: dati delle emissioni - anno 2018

RSS
01/09/2019 11:00

I risultati dell'attività di controllo svolta in Toscana

Inceneritori: dati delle emissioni - anno 2018

La sintesi degli esiti dei controlli analitici effettuati da ARPAT sui principali impianti di incenerimento di rifiuti urbani (RU), di rifiuti speciali (RS) e di combustibile solido secondario (CSS).

I valori rilevati sono in genere ampiamente inferiori ai limiti previsti.

Il rispetto del limite per le diossine rappresenta la sfida più impegnativa per i gestori degli impianti. Trattandosi di un inquinante di natura organica e persistente nell’ambiente, la norma impone un limite molto restrittivo, basato sull’applicazione delle migliori tecniche disponibili (BAT) e che persegue l’obiettivo di contenere al minimo nel lungo periodo l’immissione nell’ambiente di tali sostanze. Per periodi limitati di tempo il superamento dei valori fissati dalla normativa non necessariamente rappresenta un pericolo per la salute. Per maggiori informazioni sui microinquinanti organici consulta la scheda informativa.

Per approfondire questo tema è possibile consultare la sezione sugli impianti di gestione dei rifiuti.

Estratto dall'annuario dei dati ambientali 2019.

Azioni sul documento
Strumenti personali