Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Attività Programmazione Carta dei servizi

Dove Siamo

 

Carta dei servizi

RSS

La Legge Regionale n. 30 del 2009 individua nella Carta dei Servizi il principale strumento di disciplina e programmazione delle attività di ARPAT (art.13). La carta individua in modo puntuale le attività di ARPAT, i livelli minimi di tali attività da garantire sul territorio regionale, il soggetto beneficiario, il costo, i tempi di erogazione ove pertinenti.

Nella Carta dei Servizi le attività vengono distinte in due categorie:

  • attività istituzionali obbligatorie (IO): attività a cui ARPAT è tenuta - con livelli quantitativi espressamente indicati - per effetto di specifiche disposizioni normative, nazionali e/o regionali. Queste attività sono finanziate attraverso il contributo complessivo annuale stanziato dalla Regione Toscana a favore di ARPAT;
  • attività istituzionali non obbligatorie (INO) - attività che ARPAT svolge su richiesta della Regione o degli altri Enti locali interessati a fronte di uno specifico finanziamento da parte dell'ente richiedente. L'esecuzione di queste attività deve avvenire senza pregiudizio delle attività obbligatorie;

 Alla Carta dei Servizi si affiancano, quali strumenti di programmazione, le Direttive regionali annuali e il Piano annuale di attività.

Contenuti correlati
Azioni sul documento
Strumenti personali