Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Attività Programmazione Carta dei servizi

Dove Siamo

 

Carta dei servizi

RSS

La Legge Regionale n. 30 del 2009, all'art. 13,  tratta la Carta dei Servizi, forse il più importante tra gli strumenti di disciplina e programmazione delle attività di ARPAT.

La carta individua in modo puntuale le attività dell'Agenzia, i livelli minimi di tali attività da garantire sul territorio regionale, il soggetto beneficiario, il costo, i tempi di erogazione ove pertinenti.

Nella Carta dei Servizi le attività vengono distinte in due categorie:

  • attività istituzionali obbligatorie (IO): attività a cui ARPAT è tenuta - con livelli quantitativi espressamente indicati - per effetto di specifiche disposizioni normative, nazionali e/o regionali. Queste attività sono finanziate attraverso il contributo complessivo annuale stanziato dalla Regione Toscana a favore di ARPAT;
  • attività istituzionali non obbligatorie (INO) - attività che ARPAT svolge su richiesta della Regione o degli altri Enti a fronte di uno specifico finanziamento da parte dell'ente richiedente. L'esecuzione di queste attività deve avvenire senza pregiudizio delle attività obbligatorie;

 Alla Carta dei Servizi si affiancano quali ulteriori strumenti di programmazione gli Indirizzi regionali, il Piano di attività  e il Piano della qualità della prestazione organizzativa.

Azioni sul documento
Strumenti personali