Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Documentazione Catalogo pubblicazioni ARPAT Monitoraggio delle acque a specifica destinazione: potabilizzazione e vita dei pesci Monitoraggio delle acque idonee alla vita dei pesci e delle acque destinate alla potabilizzazione - Anno 2020

Dove Siamo

 

Monitoraggio delle acque idonee alla vita dei pesci e delle acque destinate alla potabilizzazione - Anno 2020

RSS
Monitoraggio delle acque a specifica destinazione d'uso in Toscana

Anno di pubblicazione: 2021

A cura di: ARPAT - Direzione Tecnica, SITA

In collaborazione con: Susanna Cavalieri - ARPAT, Settore Indirizzo tecnico delle attività

Pagine: 20

Prezzo: 0 €

Esito del monitoraggio ufficiale delle acque a specifica destinazione d'uso in Toscana

Il report contiene i risultati dei monitoraggi delle acque a specifica destinazione: acque idonee alla vita dei pesci (rete di monitoraggio VTP) e acque destinate alla potabilizzazione (rete POT). Queste ultime, prima di essere distribuite in rete, devono subire il processo di potabilizzazione nei vari impianti eserciti dai Gestori del Servizio Idrico Integrato e quindi non sono da confondere con
le acque a consumo umano normate dal D.Lgs. 131/01 ed il cui controllo è di competenza delle Aziende Sanitarie.

Per quanto riguarda le acque idonee alla vita dei pesci, con il 2020 è iniziato il periodo, suddiviso in 3 anni, di monitoraggio sui punti della nuova Rete VTP messa a punto con il Dipartimento di Biologia dell'Università di Firenze. L’elenco dei nuovi punti predilige i tratti a monte e tratti fluviali inseriti in aree protette. Non è possibile, invece, modificare l’elenco dei parametri normati dal D.Lgs. 152/06, parte III, allegato 2, sezione B, obsoleto poiché rimasto invariato dalla pubblicazione del D.Lgs. 130/92.

Le acque destinate alla potabilizzazione sono le cosiddette acque grezze che devono subire il processo di potabilizzazione nei vari impianti gestiti dai Gestori del Servizio Idrico Integrato, prima di essere distribuite in rete acquedottistica. Nel 2020 sono stati oggetto di monitoraggio 117 punti, di cui 1 in classe 1, 18 risultano in classe A2 , 60 in classe e A3 e 38 in classe SubA3.

I parametri critici per le classi A3 e subA3 continuano ad essere la temperatura ed i parametri microbiologici quali salmonelle e coliformi.

Il report contiene un approfondimento anche su fitofarmaci e PFAS.

La frequenza di monitoraggio normalmente è di 6 campioni l’anno: nel 2020, a causa delle restrizioni da pandemia Covid, sono stati ridotti a 3-4 campioni.

È disponibile anche la versione sfogliabile della pubblicazione (sito Web esterno, si apre in una nuova finestra)

Azioni sul documento
Strumenti personali