Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie ARPATnews 2021 214-21

Dove Siamo

 
ARPAT News - newsletter sulle tematiche ambientali
Venerdì 26 novembre 2021

Antro del Corchia: 20 anni di monitoraggio e ricerche


RSS

Dalla collana QUADERNIAMBIENTALI nuova pubblicazione di ARPAT

È questa la seconda pubblicazione della collana ARPAT QUADERNIAMBIENTALI inaugurata nel novembre 2020. Questo secondo volume raccoglie i risultati di circa venti anni di monitoraggio (1997-2017), controlli ambientali e ricerche nel Complesso carsico del monte Corchia sulle Alpi Apuane, denominato Antro del Corchia e al cui interno è stato allestito un percorso attrezzato che ne permette una fruizione turistica.

panoramica complesso del Corchia - Alpi ApuaneIl lavoro inizia con l’inquadramento geologico del Complesso carsico, uno dei più estesi e profondi d’Europa e certamente fra i più studiati, infatti è stato oggetto di tesi e di studi nel corso degli anni, condotti da tre università toscane, dal CNR di Pisa e dall’Università di Newcastle in Australia. Prosegue con una serie di capitoli che inquadrano i principali filoni di monitoraggio e ricerca.

Nella parte iniziale della pubblicazione si specificano, in dettaglio, le motivazioni che hanno portato a dare avvio all'attività di monitoraggio ambientale da parte di ARPAT, si continua poi con un capitolo che descrive i fattori che possono alterare il sistema ipogeo e si prosegue analizzando la meteorologia ipogea, di notevole interesse ai fini del mantenimento degli equilibri, che consentono, all’interno dell’ambiente sotterraneo, lo sviluppo dei vari speleotemi (stalattiti, stalagmiti e altre concrezioni).

Successivamente si affrontata l’analisi del sistema idrico, con un monitoraggio sulla qualità chimica e microbiologica delle acque, con i possibili inquinamenti, sia in relazione alle pressioni esercitate dall’attività estrattiva sulla montagna, ma anche da fenomeni naturali (possibile alterazione microbiologica per presenza di fauna sulla montagna).

antro del CorchiaLa pubblicazione è arricchita anche da uno studio sulla presenza del radon e uno studio sui ciottoli prodotti da antichi corsi d’acqua che da moltissimo tempo hanno abbandonato i livelli oggi percorribili del Complesso carsico.

Si conclude con un capitolo sull’analisi dei dati più recenti forniti in continuo dalla stazione ipogea di monitoraggio della qualità delle acque lungo il Torrente Vianello-Vidal, installata da ARPAT dal 2018 nell’ambito del Progetto Cave.

La pubblicazione “Antro del Corchia - 1997-2017: 20 anni di monitoraggio e ricerche


Organizzazione con sistema di gestione certificato e laboratori accreditati
Maggiori informazioni all'indirizzo www.arpat.toscana.it/qualita




— archiviato sotto: , , ,
Azioni sul documento
Strumenti personali