Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Notizie brevi 2021 Istat: emissioni atmosferiche 2008-2018

Dove Siamo

 

Istat: emissioni atmosferiche 2008-2018

RSS
17/03/2021 07:30

L'Istat ha reso noti i dati sulle emissioni atmosferiche dell’economia nazionale riferiti agli anni 2008-2018 e una stima provvisoria delle emissioni di gas climalteranti per l’anno 2019

L'Istat ha reso disponibili i dati sulle emissioni atmosferiche a livello nazionale riferiti agli anni dal 2008 al 2018 e una stima provvisoria delle emissioni di gas climalteranti per l’anno 2019.

La serie storica riguarda le emissioni relative a

  • tutte le attività produttive suddivise in 64 branche di attività economica in base alla Classificazione delle attività economiche Ateco 2007 (corrispondente a livello europeo alla Nace - Statistical Classification of Economic Activities in the European Community)
  • 3 tipologie di consumo finale delle famiglie (trasporto, riscaldamento, altro).

I dati sono riferiti a 23 sostanze inquinanti (climalteranti, acidificanti, precursori dell’ozono troposferico, polveri sottili, metalli pesanti), in particolare: anidride carbonica, protossido di azoto, metano, ossidi di azoto, ossidi di zolfo, ammoniaca, composti organici volatili non metanici, monossido di carbonio, PM10, PM2,5, arsenico, cadmio, cromo, rame, mercurio, nichel, piombo, selenio, zinco, idrofluorocarburi, perfluorocarburi, esafluoruri, trifloruro di azoto.

I conti delle emissioni atmosferiche sono conformi al Regolamento UE 691/2011 e sono calcolati in base al conto Namea (National accounting matrix including environmental accounts, ossia matrice di conti economici nazionali integrata con conti ambientali), che confronta gli aggregati socio-economici della produzione, del valore aggiunto, dell'occupazione e dei consumi finali delle famiglie con i dati relativi alle pressioni che le attività produttive e di consumo esercitano sull'ambiente.

I dati sulle emissioni atmosferiche riportate in Namea sono calcolati a partire dall’inventario nazionale delle emissioni atmosferiche, realizzato annualmente da ISPRA, dal quale scaturiscono i dati comunicati dall’Italia in sede internazionale nell’ambito della convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (United Nations Convention on Climate Change - Unfccc) e della Convenzione sull'inquinamento atmosferico transfrontaliero (Convention on long range transboundary air pollution – Clrtap).

ISTAT ha reso disponibili anche:

  • la tavola di raccordo che, per ciascun inquinante atmosferico, esplicita la relazione esistente fra le emissioni incluse nella Namea e quelle calcolate da ISPRA nell’ambito della convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici e della convenzione sull'inquinamento atmosferico transfrontaliero;
  •  gli indicatori delle intensità di emissione delle attività produttive rispetto alla produzione, al valore aggiunto e alle unità di lavoro a tempo pieno (ULA).

I dati sono disponibili sulla banca dati I.Stat, nel tema “Conti nazionali”, sotto la voce Conti ambientali/Emissioni atmosferiche NAMEA (NACE Rev.2).

— archiviato sotto: ,
Azioni sul documento
Strumenti personali