Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Temi ambientali Rifiuti Smaltimento illegale di rifiuti Cava Calce Paterno

Dove Siamo

 

Cava calce Paterno

RSS

Big bags nella ex cava PaternoNell'ambito di un'indagine dell'Autorità giudiziaria volta a contrastare il traffico illecito dei rifiuti ARPAT – congiuntamente al Corpo Forestale dello Stato e all'Agenzia delle Entrate – è intervenuta a febbraio 2014 presso l’ex stabilimento della Soc. Calce Paterno che si trova nel Comune di Vaglia, nelle immediate vicinanze della frazione di Paterno.

L'indagine del Corpo Forestale di Firenze e dell’ARPAT è partita dal ritrovamento di circa 1300 tonnellate di sabbia fine, contenuta in grosse big bags stoccate all'interno dell'area. Il materiale, identificato come "polverino 500 mesh “ è un residuo di lavorazione, il quale, invece di essere correttamente smaltito, è stato venduto da una ditta della Provincia di Massa Carrara come sottoprodotto, accompagnato da una scheda tecnica contenente informazioni non rispondenti alla vera natura e composizione di  rifiuto speciale pericoloso.

Successivi accertamenti svolti nell'area hanno permesso di evidenziare la presenza di altri rifiuti speciali non pericolosi interrati (compresa un'ulteriore big bag) che, sottoposti ad analisi, hanno evidenziato un contenuto significativo di idrocarburi e metalli pesanti, fra i quali cromo, cromo esavalente, nichel e piombo. In conseguenza ARPAT ha evidenziato al Comune la necessità di provvedere all'allontanamento e/o alla messa in sicurezza dei riifuti medesimi.

paterno-metalli-pesanti.jpg

 Le acque superficiali sono state controllate nel mese di aprile: sono stati effettuati prelievi lungo i corsi d’acqua Cerretana, Carza e Carzola, campionando a monte e valle di possibili immissioni derivanti dall’insediamento in oggetto. I risultati analitici non hanno evidenziato valori anomali né variazioni significative nella qualità delle acque tra i punti di monte e quelli di valle.

Sono infine stati prelevati a scopo di indagine campioni di acque sotterranee da tre pozzi in uso nella zona in questione, scelti in accordo con il Comune di Vaglia come significativi per indagare l'area: si tratta dei pozzi presenti presso le abitazioni via Cerreto maggio 40 e 412 e di Paterno 2413. Viste le criticità ambientali in atto nel sito le analisi sono state estese al maggior numero possibile di analiti previsti per le acque sotterranee dalla tab. 2 all. 5 D. Lgs 152/06, relativa alla verifica dei siti potenzialmente contaminati.
Le analisi non evidenziano valori superiori alla Concentrazione Soglia di Contaminazione stabiliti dalla legge e molti parametri analizzati sono presenti in concentrazioni inferiori ai limiti di rilevabilità delle metodiche adottate per le acque sotterranee. I valori rilevati sono in linea con i limiti previsti dalle norme per le acque destinate al consumo umano per le quali si rimanda comunque alle valutazioni di competenza della ASL 10.

Risorse informative disponibili sul sito Web ARPAT su Cava Calce Paterno


 

Press Release Via libera alla rimozione dei rifiuti presso cava Calce Paterno a Vaglia

30/06/2017 15:00

Su richiesta del comune di Vaglia, ARPAT ha valutato il report finale, presentato dalla controparte, esprimendo un parere favorevole con prescrizioni alla rimozione dei big bags contenenti i rifiuti stoccati a Cava Calce Paterno
Press Release Cava Paterno: le indicazioni ARPAT per la messa in sicurezza

10/10/2014 10:05

Gli esiti di un sopralluogo nell’alveo del Torrente Carzola
Press Release Classificati come pericolosi alcuni dei rifiuti stoccati all'interno del sito "Ex Calce Paterno" (Vaglia)

25/08/2014 14:20

All'esito degli accertamenti analitici e deduttivi, disposti dalla Procura della Repubblica di Firenze, il rifiuto denominato “polverino 500 mesh” proveniente dalla ditta Med Link di Aulla e stoccato nei 1300 big bags presso lo stabilimento della “ex Calce Paterno”, risulta essere un rifiuto pericoloso.
News Item I controlli sui pozzi nell'area ex Cava Calce Paterno (Vaglia - FI)

14/08/2014 11:15

Dai risultati delle analisi non risultano valori superiori alla Concentrazione Soglia di Contaminazione stabiliti dalla legge
Press Release Le attività ARPAT relative alla Cava "Calce Paterno"

24/07/2014 09:00

I risultati delle analisi dei campioni prelevati presso la Cava da ARPAT e Corpo forestale dello Stato
News Item Ispezione ARPAT ex Cava Calce Paterno, Comune di Vaglia (FI)

10/07/2014 16:30

Insieme a Corpo Forestale dello Stato e Protezione Civile, su mandato del Magistrato
Press Release Operazione "500": stroncato dal Corpo Forestale dello Stato ed ARPAT traffico illecito di rifiuti fra Toscana e Piemonte

17/02/2014 14:50

Sequestrati 5 siti di stoccaggio contenenti 5000 tonnellate di rifiuti. Ottanta uomini del Corpo Forestale dello Stato e dell’ARPAT, con la collaborazione di personale dell’Agenzia delle Entrate, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Firenze stanno eseguendo perquisizioni e sequestri nell’ambito di una complessa attività di indagine partita in Provincia di Firenze ed estesa a province limitrofe come Prato e Massa e una provincia in Piemonte: Biella. Implicati 11 soggetti titolari di aziende e professionisti nel campo della consulenza ambientale.
Strumenti personali