Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Comunicati stampa 2022 A1 Firenze Sud-Incisa: gli esiti della prima campagna di misura nel comune di Bagno a Ripoli

Dove Siamo

 

A1 Firenze Sud-Incisa: gli esiti della prima campagna di misura nel comune di Bagno a Ripoli

RSS

Nell’ambito delle attività del Comitato di Controllo A1, sono state avviate le prime fonometrie nell’area tra Ponte a Ema e Osteria Nuova, relative al monitoraggio del progetto di ampliamento dell’autostrada per le diverse componenti ambientali, tra cui il rumore, potenzialmente impattate

22/12/2022

In seguito alle segnalazioni di diversi cittadini ed alle richieste del Comune di Bagno a Ripoli, il Comitato di Controllo A1 presso il Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica (MASE ex MITE) ha avviato, in anticipo rispetto alle usuali tempistiche, una prima campagna di misura dei livelli di rumore nell’area circostante l’Autostrada A1, nel territorio del Comune di Bagno a Ripoli, tra il casello di Firenze Sud e Osteria Nuova.

I rilievi sono stati eseguiti nel luglio scorso presso due abitazioni a Ponte a Ema (via Aldo Moro e via Guilla) e un’abitazione a Ponte a Niccheri (via Chiantigiana). I punti di misura sono stati indicati dal Comune di Bagno a Ripoli, e selezionati previo sopralluogo alla presenza di tecnici ARPAT, scegliendo collocazioni esposte al rumore dell’autostrada.

Le elaborazioni dei risultati di tali misure, da poco disponibili, hanno evidenziato il rispetto dei limiti indicati dalla norma sia nel periodo diurno che notturno presso le due abitazioni a Ponte a Ema; presso l’abitazione a Ponte Niccheri il limite risulta rispettato nel periodo diurno mentre nel periodo notturno è emerso un lieve superamento (61,2 dB rispetto al limite di 60 dB).

Merita ricordare quale sia stato il percorso che ha portato a questa prima campagna di valutazione: nell’estate 2021 è stata aperta al traffico la terza corsia autostradale dal casello di Firenze Sud sino all’area di servizio Chianti, al fine di ridurre i disagi per la presenza dei cantieri; nei mesi successivi, è proseguita l'installazione delle mitigazioni acustiche (stesa dell’asfalto fonoassorbente, posa in opera delle barriere acustiche), previste dal progetto approvato dal Ministero delle Infrastrutture.

Alla fine di settembre 2022, tale attività è risultata quasi completata, ad eccezione della stessa dell'asfalto fonoassorbente lungo le rampe di accesso /uscita all'area di servizio Chianti nonchè di poche barriere acustiche lungo la carreggiata Nord e attorno all'area di servizio Chianti.

Il completamento progressivo di tali installazioni avverrà nel corso dell'anno 2023.

La campagna di misure, avviata nel luglio 2022 nell’area di Ponte a Ema e Ponte a Niccheri, è proseguita nel novembre del 2022 presso altre abitazioni, collocate nell’abitato di Antella: i dati saranno resi noti appena disponibili. Le misure vengono comunque effettuate nelle aree contigue alla A1 dove il sistema di mitigazioni acustiche è stato completato; le misure, effettuate dalla società TECNE incaricata da Autostrade per l’Italia, vengono condotte in facciata degli edifici più esposti al rumore da traffico, per la durata di una settimana, nel rispetto della normativa nazionale di settore.

I limiti di riferimento sono quelli stabiliti dalla normativa di settore (D.P.R. 142/2004), che per la tratta autostradale in esame e nel caso di edifici a destinazione abitativa fissa i seguenti valori:

  • abitazioni entro 100 m dal confine stradale: 70 dB(A) nel periodo 6:00 -22:00 e 60 dB(A) nel periodo 22:00-6:00
  • abitazioni tra 100 m e 250 m dal confine stradale 65 dB(A) nel periodo 6:00 -22:00 55 dB(A) nel periodo 22:00-6:00

I risultati dell’insieme delle fonometrie saranno valutati al termine di questa prima campagna con l’obiettivo di verificare l’efficacia delle mitigazioni previste ed installate nell’ambito del progetto di terza corsia, anche al fine di proporre eventuali correttivi da apportare.

In particolare tali misure saranno utilizzate per verificare una simulazione acustica del rumore dovuto al traffico che impegna la A1, aggiornata con le caratteristiche delle mitigazioni effettivamente installate e con i volumi di traffico effettivi: in base ai risultati di tale simulazione (condotta mediante appositi modelli numerici), il Comitato di Controllo A1 si è riservato la decisione di condurre un’ulteriore verifica fonometrica presso quelle abitazioni che dovessero risultare, secondo le stime, esposte ad un livello di rumore superiore ai limiti. Tutto ciò in analogia a quanto condotto negli anni scorsi lungo la tratta Firenze Nord-Firenze Sud dell’A1.

Per ulteriori dettagli consultare:
https://www.comitatocontrolloa1.it/

https://firenzesudincisa.comitatocontrolloa1.it/

Azioni sul documento
Strumenti personali