Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie ARPATnews 2021 086-21

Dove Siamo

 
ARPAT News - newsletter sulle tematiche ambientali
Mercoledì 05 maggio 2021

EEA: soluzioni basate sulla natura per combattere i cambiamenti climatici e la perdita di biodiversità


RSS

Lavorare con la natura può aiutare a prevenire i peggiori impatti del cambiamento climatico e la perdita di biodiversità e di ecosistemi

Il cambiamento climatico e la perdita di biodiversità e dei servizi ecosistemici rappresentano una minaccia globale per la società umana. Lavorare con la natura per usare i processi naturali per ridurre il rischio di pericoli naturali legati al cambiamento del clima è la chiave per progettare e implementare un'efficiente lotta al cambiamento climatico (CCA) e la riduzione del rischio di disastri (DRR).

panoramica soluzioni basate sulla natura Le soluzioni basate sulla natura (NbS) riconoscono questo valore chiave della natura e proteggono e ripristinano in modo sostenibile gli ecosistemi per ridurre la perdita di biodiversità e la degradazione degli ecosistemi, aumentando nel contempo la resilienza della società agli agli impatti del cambiamento climatico.

La scienza e la politica hanno cominciato a riconoscere il potenziale delle soluzioni basate sulla natura e la conoscenza si sta espandendo rapidamente, identificando lacune e prospettando piani per colmarle, tuttavia, le sfide per l'implementazione di tutto ciò rimane a livello locale, come dimostrato dai casi studio riportati in questo rapporto dell’Agenzia Europea per l’Ambiente.

Il cambiamento climatico, la perdita di biodiversità e il degrado degli ecosistemi sono interdipendenti e pongono sfide significative alla nostra società in quanto minacciano la stabilità economica e sociale, la salute pubblica e il benessere.

Il Forum economico mondiale considera gli eventi estremi legati al tempo e al clima insieme alla perdita di biodiversità tra i cinque rischi globali che saremo chiamati ad affrontare nel prossimo futuro. Combattere il cambiamento climatico e prevenire il degrado degli ecosistemi e la perdita di biodiversità, che sono strettamente dipendenti l’uno dall’altro, richiede una maggiore coerenza nelle agende politiche e nelle singole azioni.

Tali soluzioni riducono le vulnerabilità sociali e ambientali e possono portare molteplici benefici come:

  • la mitigazione del cambiamento climatico,
  • il miglioramento della salute,
  • il benessere umano,
  • la creazione di posti di lavoro,
  • le opportunità commerciali.

multibenefici da soluzioni basate su naturaQuesto rapporto mostra come le soluzioni basate sulla natura siano sempre più integrate nei quadri politici globali e comunitari che sono rilevanti per la resilienza al cambiamento climatico, per la conservazione e il ripristino della biodiversità.

Nel capitolo 2, infatti, si prendono in esame proprio i quadri politici globali e quelli dell’UE, valutando se, in essi, vi siano riferimenti alle varie soluzioni basate sulla natura come strumenti per l'adattamento al cambiamento climatico (CCA) e la riduzione del rischio di disastri (DRR). In particolare vengono esaminate 7 politiche internazionali e 15 politiche dell'UE.

I quadri politici globali e dell'UE, analizzati in questo studio, mostrano vari livelli di sostegno alle soluzioni basate sulla natura per la lotta al cambiamento climatico e la riduzione del rischio di disastri.

Su scala globale, le parti che hanno aderito alla Convenzione sulla Diversità Biologica hanno adottato linee guida volontarie tesi ad adottare approcci basati sugli ecosistemi. Molto importante a livello globale è l'agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. 

panoramica normativa europea che contiene soluzioni basate sulla natura A livello europeo, l'European Green Deal risulta fondamentale per promuovere ulteriormente le soluzioni basate sulla natura, da applicarsi in diversi settori, aree tematiche e politiche. Lo stesso si può dire per la nuova strategia dell'UE sulla biodiversità per il 2030, che include, tra gli obiettivi, un piano di ripristino naturale anche attraverso l’adozione di soluzioni rigenerative basate sulla natura. Inoltre, la Commissione europea ha lanciato una nuova strategia sull'adattamento al cambiamento climatico, all'inizio del 2021, dove, anche in questo caso, sono previste soluzioni basate sulla natura.

Nel capitolo 3 del rapporto, invece, si analizzano le evidenze scientifiche delle soluzioni basate sulla natura per l'adattamento al cambiamento climatico e la riduzione del rischio di catastrofi.
A questo proposito è stata realizzata una revisione della letteratura scientifica per analizzare le opzioni chiave in grado di rappresentare le migliori soluzioni, evidenziare i molteplici benefici, così come i punti di compromesso e le limitazioni per i settori rilevanti in Europa (acqua, foreste e forestali, agricoltura, aree urbane e costiere).

NbS_cambiamenticlimaticQuesta analisi conferma che l'approccio alle soluzioni basate sulla natura costituisce un'opzione socio-economica valida ed efficace, aumentando la resilienza al cambiamento climatico e fornendo molti benefici per la società. L'ulteriore implementazione di queste soluzioni, però, deve essere accompagnata dallo sviluppo di standard tecnici, da modelli di amministrazione di tipo collaborativo, dallo sviluppo di capacità e da finanziamenti sufficienti.

Nel capitolo 4 illustra come i settori e le aree tematiche rilevanti, come la gestione delle acque, le foreste, l'agricoltura (compresa l'agrosilvicoltura), le aree urbane, le aree costiere e quelle montane, affrontano varie sfide usando soluzioni basate sulla natura per l'adattamento al cambiamento climatico e la riduzione del rischio di disastri.

casi esaminati dal reportIl report prende in esame quasi 100 casi europei, che hanno coinvolto 107 località, in cui sono state adottate soluzioni basate sulla natura.

Il capitolo in questione fornisce una panoramica dei metodi applicati, delle misure attuate, delle caratteristiche innovative dei progetti e delle più ampie applicazioni dei risultati e delle lezioni apprese. Emerge con chiarezza che l'efficacia delle soluzioni basate sulla natura dipende fortemente dal contesto locale, dove molta importanza ricoprono gli stakeholder (portatori di interessi) locali, che devono essere coinvolti dalla fase di pianificazione e progettazione, cruciale per assicurare l'accettazione sociale, la piena realizzazione dei benefici delle soluzioni basate sulla natura.

mappa dei progettiL'analisi mette in evidenza che la progettazione delle soluzioni basate sulla natura dovrebbe basarsi su studi lungimiranti che riguardino sia gli impatti del cambiamento climatico che quelli socio-economici, includendo valutazioni, analisi multi-criteri e soluzioni di compromesso. Come sempre, standard concordati, obiettivi quantitativi e indicatori misurabili sono la chiave per monitorare e valutare i progressi, nonché l'efficacia e il ritorno dell'investimento delle soluzioni basate sulla natura.

Il capitolo 5 introduce e discute brevemente alcuni strumenti economici, strumenti economici, finanziari e di innovazione aziendale che favoriscono l'adozione di soluzioni basate sulla natura (NbS). Questi includono

  • incentivi o disincentivi,
  • schemi ambientali negoziabili,
  • schemi innovativi di finanziamento del rischio,
  • investimenti verdi.

I servizi ecosistemici hanno un valore economico nel contesto della riduzione del rischio di catastrofi naturali e dell'adattamento ai cambiamenti climatici anche se non viene pagato un prezzo per la loro fornitura e/o mantenimento.

Il rapporto si conclude evidenziando come ci siano ampie opportunità, in tutta Europa, per integrare le soluzioni basate sulla natura in diversi settori, sostenendo il cambiamento trasformativo necessario per affrontare le sfide interdipendenti del clima e della biodiversità.

Per approfondimenti leggi il report Nature-based solutions in Europe


Organizzazione con sistema di gestione certificato e laboratori accreditati
Maggiori informazioni all'indirizzo www.arpat.toscana.it/qualita




— archiviato sotto: , , ,
Azioni sul documento
Strumenti personali