Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Notizie brevi 2022 Nel 2023 ARPAT si doterà di un nuovo strumento di informazione

Nel 2023 ARPAT si doterà di un nuovo strumento di informazione

RSS
30/12/2022 07:30

Molte le novità che l'Agenzia intende introdurre nel settore dell'informazione e comunicazione, nuove sfide ci attendono nel nuovo anno e negli anni a venire

Con questa notizia chiudiamo il 2022. Oggi, 30 dicembre, la redazione coglie l'occasione per mettervi a conoscenza del nuovo progetto a cui stiamo lavorando. Si tratta di un nuovo prodotto informativo, che prenderà vita nei primi mesi del 2023: una newsletter incentrata prevalentemente sull'attività dell'Agenzia, in grado di rappresentare le attività di analisi monitoraggio e controllo dell’Agenzia e rappresentare compiutamente le varie competenze e specificità. Si tratta di un nuovo strumento informativo che tratterà anche i temi connessi legati alla transizione ecologica ed al cambiamento climatico, ed a loro effetti sul contesto sociale, economico ed ambientale.

È una scelta che l’Agenzia intende giocare perché ritiene conclusa l’esperienza di ARPATnews che ha svolto un ruolo significativo nell’ambito della diffusione della conoscenza ambientale nel contesto toscano. Oggi è cresciuta la cultura ambientale nel nostro paese e ci attende una duplice sfida, da un lato, l’informazione sulla complessità del comparto ambientale e dall’altro, l’approfondimento tecnico-scientifico, che ARPAT intende giocare, in un prossimo futuro, in partnership con le istituzioni universitarie e altre agenzie del Sistema Nazionale di Protezione Ambientale.

La sfida attuale per l’Agenzia sarà quella di valorizzare l’informazione prodotta da ARPAT, nel suo legittimo esplicarsi delle funzioni di raccolta, elaborazione e comunicazione delle informazioni ambientali. L’intento sarà anche quello di dare voce alle varie professionalità presenti in Agenzia.
Tra le sfide che ci attendono, il contrasto al cambiamento climatico è la sfida più importante dei nostri tempi. Lo sarà anche per l’Agenzia che sarà impegnata a mettere a punto nuovi indicatori in grado di rappresentare in modo esaustivo le dinamiche ambientali contemporanee ed elaborare modelli aggiornati da integrare con quelli già in uso. Anche la recente legge regionale toscana n. 35 del 2022, che ha istituito il Piano Regionale per la Transizione Ecologica, (PRTE), riconosce una funzione significativa all’Agenzia nell’ambito dell’istituendo comitato scientifico. Il comitato svolgerà, infatti, un ruolo propulsivo e consultivo sia durante la programmazione delle politiche ambientali, sia in fase di attuazione e monitoraggio delle stesse e fornirà supporto scientifico per lo sviluppo delle tecnologie applicabili, in modo da orientare l’azione regionale verso modelli innovativi. Per questi motivi, anche di natura istituzionale, il tema del contrasto al cambiamento climatico, troverà adeguato spazio nel nuovo prodotto informativo.

La newsletter di ARPAT è in fase di progettazione, e non possiamo anticipare molti dettagli sul nuovo strumento di informazione.

Sperando di realizzare una newsletter che incontri, e soddisfi, i bisogni informativi dei nostri lettori e delle nostre lettrici, auspichiamo, già da ora, che confermiate la volontà di continuare a seguirci e vi auguriamo un buon fine anno ed un migliore inizio.

Azioni sul documento

A proposito di sfide

Inviato da Utente anonimo il 30/12/2022 15:43

Sfide, sfide...se Giani, Monni e Rubellini pensano di combattere il cambiamento climatico a suon di newsletter siamo a cavallo. Meno chiacchiere e più dati

Strumenti personali