Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Documentazione Catalogo pubblicazioni ARPAT GIONHA. Insieme per la tutela e la valorizzazione del nostro mare. I risultati

Dove Siamo

 

GIONHA. Insieme per la tutela e la valorizzazione del nostro mare. I risultati

RSS

Anno di pubblicazione: 2012

A cura di: G. Licitra , F. Serena , C. Mancusi , C. Grazzini

In collaborazione con: OEC - Office de l'Environnement de la Corse , Regione Liguria - Dipartimeno Ambiente , Regione autonoma della Sardegna - Assessorato alla difesa dell'ambiente , Provincia di Livorno - U.S. Pianificazione, difesa del suolo e delle coste

Pagine: 88

Prezzo: 0 €

Pubblicazione finale sulle attività svolte durante il progetto GIONHA relativo all'ecosistema marino-costiero del Santuario Pelagos - l'area protetta più vasta del Mediterraneo

Il Progetto di cooperazione transfrontaliera GIONHA (Governance and Integrated Observation of marine Natural Habitat) promuove la tutela e la valorizzazione dell’ecosistema marino-costiero presente nell’area specialmente protetta più vasta del Mediterraneo: il Santuario Pelagos, con l’obiettivo di approfondire la conoscenza dello stato ambientale di questa area marina-costiera transfrontaliera (corsa, ligure, toscana e sarda); implementare la valutazione delle pressioni e degli impatti che derivano dalle attività umane; promuovere un’azione di sensibilizzazione degli operatori e utenti del mare e un progetto di educazione ambientale rivolto alle giovani generazioni per collaborare alla diffusione della cultura di salvaguardia del nostro mare.


I soggetti attuatori del Progetto, ARPAT (capofila), l’Office de l’Environnementde la Corse, la Regione Liguria, la Regione autonoma della Sardegna e la Provincia di Livorno, hanno collaborato alla realizzazione delle attività progettuali che sono state condotte, tra l’altro, analizzando il livello delle principali pressioni che insistono in maniera critica sull’ecosistema - i rifiuti e l’inquinamento acustico subacqueo - e lo stato degli indicatori biologici più significativi. Sono stati, inoltre, sperimentati alcuni strumenti utili all’azione di monitoraggio e di supporto tecnico per la valutazione continua dello stato ecologico dell’area. 


Il filo conduttore del percorso conoscitivo sullo stato ecologico dell’ecosistema del Santuario Pelagos sta, in particolare, nell’avere eletto il delfino comune Tursiops truncatus e la tartaruga Caretta caretta a indicatori biologici dello stato di salute dell’habitat marino-costiero.


Con questa pubblicazione il Progetto mette a disposizione dei lettori i risultati degli studi condotti e, allo stesso tempo, propone metodologie, strumenti e azioni di sensibilizzazione per la tutela e la valorizzazione di queste particolari specie marine e per l’uso sostenibile dell’ambiente marino-costiero nel suo complesso. 

Azioni sul documento
Strumenti personali