Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

logo twitter logo facebook logo flickr logo youtube logo issuu logo RSS app ARPAT per dispositivi mobili
Sei in: Home Dati e mappe Dati Aziende con AIA: dati delle emissioni in aria degli impianti di competenza nazionale presenti in Toscana - anni 2011-2016

Dove Siamo

 

Aziende con AIA: dati delle emissioni in aria degli impianti di competenza nazionale presenti in Toscana - anni 2011-2016

RSS
09/10/2017 12:15

I dati risultanti dai controlli delle aziende con Autorizzazione Integrata Ambientale di competenza ministeriale

Aziende con AIA: dati delle emissioni in aria degli impianti di competenza nazionale presenti in Toscana - anni 2011-2016

Le Aziende in Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) sono regolate dalla parte seconda del D.Lgs 152/2006 e s.m.i.. Si tratta dei principali stabilimenti industriali presenti in Toscana, soggetti alla cosiddetta normativa europea “IPPC” sulla prevenzione e la riduzione integrate dell’inquinamento.

Sono stabilimenti che appartengono a determinate categorie di attività industriali, inserite dal legislatore europeo tra quelle con maggiori impatti sull’ambiente, per conseguire un elevato livello complessivo di protezione ambientale. L’AIA sostituisce tutte le singole autorizzazioni (scarichi, emissioni, rifiuti, rumore, ecc.) previste dalla precedente normativa.

Sono di competenza ministeriale MATTM le categorie di installazioni con maggiore capacità produttiva indicate nell’allegato XII del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i..

ARPAT effettua il controllo delle aziende di competenza nazionale sulla base di una convenzione con ISPRA che è l’organo di controllo del MATTM. La frequenza dei controlli è stabilita in sede di rilascio dell’autorizzazione e contiene all’interno anche il Piano di monitoraggio e controllo (PMC). Per alcuni impianti è previsto anche un controllo documentale a cadenza annuale, per la maggior parte è biennale, mentre la cadenza dei campionamenti è in taluni casi biennale e per alcuni impianti triennale.

Negli anni 2015/2016 presso le installazioni Lucchini di Piombino, Edison S.p.A. di Piombino, Masol Continental Biofuel S.r.l. di Livorno, ENEL di Livorno e Piombino, non è stato effettuato alcun campionamento in quanto gli impianti sono rimasti fermi, alcuni per mancanza di produzione e altri in fase di dismissione. Dove presenti, sono stati effettuati controlli approfonditi sui sistemi di monitoraggio in continuo delle emissioni in atmosfera (installazione, funzionamento, taratura strumenti ecc.).

Per approfondire questo tema è possibile consultare le altre pagine sull'Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA). Estratto dall'annuario dei dati ambientali 2017.

Azioni sul documento
Strumenti personali