Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Notizie brevi 2019 Il monitoraggio della qualità dell'aria in Valdarno

Dove Siamo

 

Il monitoraggio della qualità dell'aria in Valdarno

RSS
25/01/2019 07:30

Tra le novità l'affidamento ad ARPAT della gestione delle stazioni ENEL per il monitoraggio della qualità dell’aria

Il monitoraggio della qualità dell'aria in Valdarno

Stazione di misurazione Figline Valdarno – Via Morandi

Dal 2008 è operativa la rete di misurazione ENEL riferita alla Centrale elettrica turbogas di Santa Barbara - Cavriglia (AR), che conta ad oggi 5 stazioni di misura ubicate nei Comuni di Cavriglia, Figline-Incisa Valdarno, Montevarchi e San Giovanni Valdarno.

A maggio 2018 è stata approvata la convenzione fra Regione Toscana ed ENEL, che prevede, tra l’altro, la revisione della rete ENEL ed il passaggio della gestione tecnica da ENEL ad ARPAT. Tale revisione comporta la riduzione del numero di stazioni da cinque a tre, di cui due (San Giovanni Valdarno Viale Gramsci e Cavriglia - frazione Castelnuovo dei Sabbioni Via Guido Casini) installate in un sito urbano e in un sito suburbano e interessate, in particolare quella di Cavriglia, dalle ricadute emissive della Centrale S. Barbara, ed una di fondo posta nel Comune di Figline e Incisa Valdarno (Via Morandi). Quest’ultima è una stazione inserita anche nella rete regionale di monitoraggio della qualità e nel programma di valutazione della Regione Toscana.

La strumentazione degli inquinanti gassosi installata nelle tre stazioni delle rete ENEL è composta da analizzatori per il monitoraggio in aria ambiente di ossidi di azoto, idrocarburi aromatici (benzene, toluene, xileni ed etilbenzene) e monossido di carbonio. Tale strumentazione, installata a dicembre 2018, è conforme ai metodi di riferimento previsti dalle norme che disciplinano la qualità dell'aria ed è stata affiancata a quella esistente, relativa al monitoraggio del materiale particolato PM10 e PM2,5.

Attualmente è in fase di sottoscrizione il Disciplinare fra ENEL ed ARPAT che dettaglia la gestione tecnica della rete ENEL.

Si prevede che il passaggio della gestione ad ARPAT delle tre stazioni ENEL possa essere effettuato entro il mese di marzo 2019. Nel frattempo, ARPAT farà verifiche tecniche finalizzate alla presa visione della rete, ad audit per gli analizzatori di materiale particolato e verifiche della taratura per gli analizzatori di gas.

L'inserimento delle tre stazioni ENEL nella gestione da parte di ARPAT comporterà l'attivazione delle procedure gestionali previste dai documenti di sistema di ARPAT a garanzia quindi della qualità delle misure di qualità dell'aria effettuate.

I dati delle stazioni ENEL saranno elaborati e pubblicati da ARPAT mediante il proprio sito Web e la relazione annuale della qualità dell'aria.


Per sapere quali sono tutti gli strumenti che ARPAT mette a disposizione di chi voglia conoscere lo stato della qualità dell'aria in Toscana, è stato realizzato un breve video che illustra le varie risorse informative, dalle pagine del sito Web, ai flussi RSS, alla App, ai canali social.

— archiviato sotto: ,
Azioni sul documento
Strumenti personali