Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Notizie brevi 2016 Industria conciaria "green" con il progetto UE "Lifetan"

Dove Siamo

 

Industria conciaria "green" con il progetto UE "Lifetan"

RSS
03/08/2016 08:00

ENEA coordina il progetto finanziato dall'Unione Europea per rivoluzionare in chiave ecosostenibile il settore conciario

Industria conciaria "green" con il progetto UE "Lifetan"

Concia al cromo

Prende il via "Lifetan" uno dei 96 progetti finanziati dalla Unione Europea nell'ambito del programma LIFE per l'Ambiente, il progetto coordinato dall'ENEA, che mira a rivoluzionare, in due anni, in chiave ecosostenibile l'industria conciaria Europea.

L'attuale lavorazione della produzione del cuoio ha un consistente impatto ambientale che vede l'utilizzo di significative quantità di sostanze pericolose e non biodegradabili, come i prodotti per reintrodurre i grassi nel pellame dopo la concia, oltre ai prodotti semilavorati o finiti che contengono metalli tossici, in particolare il cromo, che rendono difficile lo smaltimento o il riciclo.

Scopo del progetto è quello di sostituire prodotti chimici, come i derivati dal petrolio, attualmente impiegati nell'industria conciaria, con prodotti naturali a basso impatto ambientale, scarti animali, tipo pollina e rifiuti agro-industriali, in alcune fasi di lavorazione del pellame (macerazione, sgrassaggio, tintura, ingrasso e concia).

In concreto il progetto punterà alla sostituzione di sostanze nocive come il cromo e alla riduzione della percentuale di cloro con sei nuove formulazioni ecologiche, utilizzando sottoprodotti di origine naturale. Ma non solo, anche il 20% di acqua in meno del processo di lavorazione della pelle e stessa percentuale di riduzione delle sostanze inquinanti nelle acque di scarico, maggiore biodegradabilità delle molecole utilizzate e 50% di assorbimento in più dei prodotti "green" rispetto a quelli attualmente impiegati.

L'ENEA lavorerà con quattro partner del programma scientifico:

Il team punterà anche a conquistare il marchio Ecolabel per il settore Europeo della calzatura, grazie ai nuovi processi e prodotti ecologici. L'industria conciaria Europea è localizzata prevalentemente in Italia e in Spagna, rappresentando una quota significativa della produzione mondiale.

La necessità di migliorare l'intero settore conciario, in modo significativo per la sostenibilità ambientale dei processi, non dovrà comunque alterare la qualità di una produzione riconosciuta in tutto il mondo.

Azioni sul documento
Strumenti personali