Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Notizie brevi 2014 Qualità dell’aria e ozono

Dove Siamo

 

Qualità dell’aria e ozono

RSS
20/10/2014 13:00

Una ricerca europea fa il punto sullo stato delle conoscenze

Il Rapporto Research findings in support of the EU air quality review, di cui abbiamo parlato nell’ARPATnews 88/2014, riassume per il largo pubblico, secondo il sistema delle FAQ, lo stato delle conoscenze sui temi più rilevanti inerenti la qualità dell'aria. Affrontiamo qui il tema Qualità dell’aria e ozono, riproponendo lo schema domanda/risposta offerto dallo studio europeo che prende in esame i risultati di tutti i progetti di ricerca europei nel settore.


  • Qual è il contributo dei livelli di fondo dell'ozono agli effetti sulla salute umana?

Mentre le emissioni dei precursori dell'ozono sono in diminuzione in maniera uniforme (-20%), il livello di fondo di ozono risulta in continuo aumento. Nel complesso, le riduzioni delle emissioni dei precursori non si sono riflesse nella riduzione dell'esposizione agli effetti negativi dell'ozono.
Oltre la metà dei casi di “mortalità evitabile” causati dall’ozono in Europa potrebbe essere attribuito alle emissioni non europee.

  • Qual è il rapporto tra il controllo delle fonti di ossidi di azoto e COV in Europa e i cambiamenti nell’esposizione e negli effetti dell'ozono?

Mentre le emissioni di ossidi di azoto sono state ridotte, l’ozono generalmente aumenta nelle parti del Nord Europa con concentrazioni alte di ossidi di azoto. Può essere più pertinente discutere di ossidante totale in questo contesto.
Vi è la necessità di una politica di riduzione dei precursori dell'ozono basata, più che su aree vaste, sulla singola città.

  • Quale beneficio può portare il controllo del metano nel mitigare gli effetti dell'ozono in Europa?

La riduzione delle emissioni di metano ha potenziali benefici per tutti, sia per la qualità dell'aria che per il clima.
Notevoli benefici per l'ecosistema e la salute umana si potrebbero ottenere da grandi riduzioni del metano globale, ma il solo effetto dei controlli in Europa sarebbe relativamente piccolo.

  • Quale è la scala geografica più efficace per ulteriori misure di controllo dell’ozono?

Le concentrazioni di ozono rimangono a livelli ancora dannosi per la salute umana e dell'ecosistema in tutta Europa.
Risulta importante l’effetto delle emissioni extra-europee dei precursori e di conseguenza si rende necessario prestare maggiore attenzione all’ozono come problema transfrontaliero.

Azioni sul documento
Strumenti personali