Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Notizie brevi 2014 Qualità dell'aria e clima

Dove Siamo

 

Qualità dell'aria e clima

RSS
29/09/2014 13:00

Una ricerca europea fa il punto sullo stato delle conoscenze

Il Rapporto Research findings in support of the EU air quality review, di cui abbiamo parlato nell’ARPATnews 88/2014, riassume per il largo pubblico, secondo il sistema delle FAQ (Frequently Asked Questions), lo stato delle conoscenze sui temi più rilevanti inerenti la qualità dell'aria. Affrontiamo qui il tema Qualità dell’aria e clima, riproponendo lo schema domanda/risposta offerto dallo studio europeo che prende in esame i risultati di tutti i progetti di ricerca europei nel settore.


  • Quali sono le sinergie tra la qualità dell'aria e il cambiamento climatico?

In molti paesi, le politiche di mitigazione del clima e della qualità dell'aria sono nettamente distinte e non si prendono quindi in considerazione le relazioni tra di loro.
I principali gas serra provengono in realtà dalle stesse sorgenti degli inquinanti atmosferici e una strategia di riduzione coordinata potrebbe costituire un modo efficace per garantire benefici ad entrambi i settori.

  • Si possono quantificare le sinergie tra cambiamento climatico e qualità dell'aria?

Esiste un grande potenziale per l'applicazione di strategie di mitigazione dell'inquinamento atmosferico che possano contribuire alle politiche climatiche.
La rimozione del black carbon e la riduzione del metano beneficerebbe contemporaneamente e nel breve termine la qualità dell'aria e il clima.
Gli scenari proposti dall’IPCC ipotizzano il ritorno dell’aerosol ai livelli pre-industriali entro il 2100, migliorando notevolmente il riscaldamento climatico; il presupposto di queste ipotesi, tuttavia, è l’adozione di politiche di qualità dell'aria rigorose.

  • Qual è l'effetto degli scenari di una politica climatica sul raggiungimento degli obiettivi di qualità dell’aria?

La riduzione delle emissioni di gas serra, in particolare del metano, e di aerosol, in particolare black carbon, dovrebbe contribuire ad un miglioramento della qualità dell'aria, in particolare alla riduzione della concentrazione di ozono.

  • Ci sono regioni particolarmente sensibili alle emissioni di sostanze inquinanti europee?

Sì, l'Artico: il trasporto di sostanze inquinanti dall'Europa verso l'Artico, per esempio, è relativamente efficiente soprattutto nella troposfera inferiore e le emissioni europee hanno quindi un forte impatto sulle concentrazioni di composti climalteranti nell'Artico.

Azioni sul documento
Strumenti personali