Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Notizie brevi 2014 Le emissioni dai furgoni nell'Unione europea

Dove Siamo

 

Le emissioni dai furgoni nell'Unione europea

27/02/2014 15:00

Quanta anidride carbonica hanno emesso i furgoni in Europa nel 2012

Nel 2012, il furgone medio venduto nell'Unione europea ha emesso 180,2 g di anidride carbonica (CO2) per ogni chilometro percorso, che è vicino al limite di 175 g CO2/km che sarà introdotto gradualmente tra il prossimo anno e il 2017. Questo obiettivo sarà inizialmente applicato nel 2014 al 70% dei nuovi veicoli commerciali leggeri mentre l'aumento al 100% di questi veicoli avverrà dal 2017 in poi. Come per le autovetture nuove vendute nell'UE, ogni produttore ha un obiettivo individuale basato sulla massa media dei veicoli venduti.

Le prestazioni dei costruttori nel soddisfare i loro obiettivi è valutata sulla base dei nuovi dati di immatricolazione dei veicoli provenienti dagli Stati membri. Entro il 2020 i produttori di furgoni dovranno ridurre ulteriormente le emissioni, in modo che il furgone medio venduto nell'UE emetta 147 g CO2/km. Questo obiettivo (vedi notizia del 13/11/2013) è stato confermato dal Parlamento europeo e dal Consiglio all'inizio di quest'anno.

Gli abitanti di Malta, Cipro e Portogallo hanno acquistato furgoni con le più basse emissioni medie, mentre all'altra estremità troviamo i furgoni venduti in Slovacchia, Repubblica Ceca e Germania, che hanno registrato le medie più alte.

Purtroppo il dato 2012 non è pienamente rappresentativo, dal momento che i furgoni costruiti in più fasi non sono stati del tutto inclusi nel report. Un significativo numero di furgoni nell'UE è stato infatti costruito in più fasi, cioè vi sono stati diversi produttori coinvolti nel completamento del veicolo. Secondo la legislazione, la responsabilità di raggiungere i limiti di emissioni spetta al costruttore del veicolo di base. Per risolvere questo problema, la Commissione europea sta lavorando per migliorare il monitoraggio con le parti interessate e gli Stati membri.

I nuovi dati, che aggiornano i dati preliminari pubblicati dall’Agenzia europea nel mese di giugno, indicano che le emissioni medie dei veicoli sono leggermente inferiori a quanto si pensasse, con una riduzione di 0,13 g CO2/km.

Azioni sul documento
Strumenti personali