Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Notizie brevi 2014 Fermata d'emergenza dello stabilimento Solvay di Rosignano per disservizio elettrico

Dove Siamo

 

Fermata d'emergenza dello stabilimento Solvay di Rosignano per disservizio elettrico

RSS
05/02/2014 16:20

L'Azienda Solvay Chimica Italia ha comunicato agli Enti il disserzio elettrico verificatosi alle ore 8.00 di stamani presso lo stabilimento di Rosignano che ha comportato l'arresto degli impianti con fuoriuscita di vapore acqueo e rumori intensi avverti dalla popolazione residente.

L'Azienda Solvay Chimica Italia ha comunicato a Ministero Ambiente, ISPRA, ARPAT, Provincia, Comune, Azienda USL, come previsto dall'Autorizzazione Integrata Ambientale, il disservizio ad un sezionatore della rete elettrica interna verificatosi  stamani,  alle ore 8.00 circa, presso lo stabilimento di Rosignano.

Il disservizio ha comportato la commutazione automatica del prelievo elettrico dalla rete interna, alimentata dalla centrale Rosen, alla rete nazionale ENEL. Durante il breve periodo transitorio, necessario alla commutazione, si è verificato un abbassamento della tensione elettrica nella rete di stabilimento con conseguente arresto delle utrenze elettriche principali.

L'Azienda ha comunicato di aver fermato gli impianti in condizioni di sicurezza e che alcuni dispositivi di limitazione di pressione della rete vapore sono intervenuti con la temporanea conseguenza di emissioni di vapore d'acqua in aria. A seguito della fouriscita in pressione del vapore e dei rumori da essa provocati la popolazione si è allarmata ed ha segnalato ripeturtamente l'episodio al Comune di Rosignano ed ai Vigili del Fuoco.

L'Azienda ha specificato che non si è verificato alcuno sversamento di sostanze pericolose nell'ambiente grazie al corretto funzionamento dei sistemi di emergenza interni;  tuttavia considerato il generato allarme  nella popolazione residente e nelle Autorità, l'azienda ha prontamente effettuato l'invio delle comunicazioni agli Enti di inzio e fine dello stato di prealllarme attivato, come previsto nel Piano di Emergenza esterno, stabilito dalla normativa Seveso.

La Società ha dichiarato di aver provveduto a riavviare gli impianti in tarda mattinata, una volta verficata l'assenza di condizioni anomale.

 

 

— archiviato sotto: , ,
Azioni sul documento

richiesta informazioni sull'accaduto

Inviato da Utente anonimo il 06/02/2014 12:30

Ma avete fatto le analisi sui vapori o sono solo dati forniti da Solvay ?

risposta richiesta informazioni sull'accaduto

Inviato da Marco Talluri il 07/02/2014 09:17
Come da procedure di sicurezza, l'Azienda ha fornito le informazioni riguardo all'evento nei modi e nei tempiprevisti. L'analisi di tali
informazioni, unita a quella dell'evento, nonché alle conoscenze delle varie unità produttive dello stabilimento Solvay che questo Dipartimento ha acquisito in fase di controllo, fa ritenere attendibile la ricostruzione delle cause e degli effetti di tale evento prodotta dalla Società. Tuttavia, come di prassi, questo Dipartimento sta provvedendo d'iniziativa ad ulterori verifiche, delle quali, appena disponibili,verrà dato conto.
Dipartimento ARPAT di Livorno

risposta richiesta informazioni sull'accaduto

Inviato da Utente anonimo il 07/02/2014 16:20

la ringrazio per la risposta, ma nel caso quei fumi evaporati contenevano sostanze nocive o tossiche, la Vs rispettabile Agenzia ha i mezzi e le metodologie per accorgersene a distanza di ore o giorni dall'evento ? O tutto è basato sulle dichiarazioni di Azienda Solvay Chimica ?

Lo dico perchè l'azienda è già stata condannata per scarichi abusivi a mare e la popolazione non nutre molta fiducia...

risposta richiesta informazioni sull'accaduto

Inviato da Utente anonimo il 21/03/2014 16:20

Informiamo sull'attività complessiva svolta a seguito dell'evento con una nuova notizia (http://www.arpat.toscana.it/notizie/notizie-brevi/2014/gli-esiti-delle-verifiche-del-dipartimento-di-livorno-a-seguito-del-disservizio-elettrico-dello-scorso-5-febbraio-presso-lo-stabilimento-solvay-chimica-italia-di-rosignano). La redazione Web

risposta richiesta informazioni sull'accaduto

Inviato da Utente anonimo il 25/03/2014 13:28

Prendo atto della risposta, ma, scusate se insisto, nel comunicato viene riportato che "in sede di sopralluogo è stata pertanto verificata l'attuazione delle procedure previste e sono stati analizzati i dati, registrati in continuo dal sistema di controllo, utili alla quantificazione degli impatti..." Questo sistema di controllo, a cui fate riferimento, è di proprietà Solvay o di Arpat ? I dati che ne scaturiscono sono manomettibili oppure no ? Quali garanzie offre il sistema contro eventuali omissioni o manomissioni dei dati ?

Strumenti personali