Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Notizie brevi 2014 Da IEA: “La via da seguire”

Dove Siamo

 

Da IEA: “La via da seguire”

11/12/2014 13:00

Cinque azioni chiave per un settore energetico a basse emissioni di carbonio

In vista dei negoziati internazionali sul clima, che si terranno nel dicembre 2014 a Lima, in Perù, IEA (Agenzia Internazionale per l'Energia) individua cinque azioni chiave da attuare nel breve e lungo termine per ridurre le emissioni di carbonio nel settore energetico.

Il settore energetico è responsabile di oltre l'80% del totale di emissioni di CO2, emissioni destinate ad aumentare per la crescente domanda di energia a livello globale che resta una risorsa determinante per la crescita economica, lo sviluppo sociale e la riduzione della povertà.

La sfida di oggi è quella di dissociare la crescita economica e lo sviluppo sociale da un aumento delle emissioni, sfida che per essere vinta richiede un'azione concertata tra governi centrali, locali, istituzioni pubbliche e private, imprese, comunità e individui.

fattori di riduzione delle emissioni

Come contributo ai negoziati del prossimo dicembre di Lima, passo fondamentale per il percorso verso l'accordo internazionale vincolante sul clima che si terrà a Parigi nel 2015, IEA individua cinque azioni prioritarie per affrontare il problema:

  • cogliere i benefici di un'azione immediata per piegare la curva delle emissioni globali fino alla riduzione prevista senza alcun costo aggiuntivo sul prodotto interno lordo;
  • puntare alla de-carbonizzazione dell'energia elettrica anche attraverso politiche di sostegno alla produzione di elettricità a basso tenore di carbonio che potrebbero arrivare a dimezzare le emissioni al 2030;
  • rimodellare gli investimenti, accelerare l'innovazione e accentuare la collaborazione multilaterale per rendere disponibili nuove tecnologie;
  • mobilitare anche gli obiettivi non strettamente legati al clima, come quelli connessi a salute, trasporti, sicurezza energetica, e altri che i possono contribuire alla riduzione delle emissioni;
  • rafforzare la capacità di ripresa del settore energetico e la resilienza al cambiamento climatico.

Il documento si concentra in particolare sul periodo 2020-2030 concludendo che con politiche concertate potrebbero limitare le emissioni al 19%, contro l'atteso aumento del 30%.

Per approfondimenti: The way forward, IEA

— archiviato sotto: , , , , ,
Azioni sul documento
Strumenti personali