Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Notizie brevi 2012 Un seminario sulla qualità dell’aria a Pistoia

Dove Siamo

 

Un seminario sulla qualità dell’aria a Pistoia

29/06/2012 07:00

Promosso dalla Provincia si è tenuto il 30 maggio

La Provincia di Pistoia ha organizzato un seminario dal titolo “Riduzione delle emissioni del PM10” che si è svolto il giorno 30 maggio nei locali della Sala Nardi della provincia.  A detto Seminario di studio sono stati invitati e coinvolti Regione Toscana,  ARPAT,  Azienda USL.3 e Lamma che, rispettivamente, hanno prodotto relazioni sul tema.

L’Assessore all’Ambiente Rino Fragai ha aperto l’iniziativa facendo presente che il seminario si è reso necessario, a seguito della sottoscrizione fra la Provincia e i Comuni interessati del disciplinare organizzativo per l’attività di coordinamento relativo alla riduzione delle emissioni di PM10 e la prevenzione di fenomeni di inquinamento atmosferico nella Provincia di Pistoia e a seguito di ciò è stato istituito un tavolo tecnico che più volte ha evidenziato la necessità di un approfondimento sul tema dell’ emissione e diffusione delle polveri sottili e sulle azioni di riduzione delle stesse. 

L’inizio dei lavori è stato introdotto dal dr. Aldo Ianniello – rappresentante della Regione Toscana - che ha presentato e illustrato la relazione dal titolo Inquadramento generale e analisi della problematica parlando del Progetto Patos (Particolato Atmosferico in Toscana) a cui collaborano le Università di Firenze e Pisa, l'ARPAT, il LaMMA, l'Istituto superiore di sanità e la Techne-Consulting s.r.l. Questo Progetto raccoglie i risultati relativi alle analisi della composizione chimico-fisica ed alla identificazione delle sorgenti del materiale particolato fine PM10. 

A seguire ha prodotto e illustrato una relazione, avente per titolo Aspetti ambientali: fonti emissive polveri sottili analisi e peso delle varie fonti emissive, la dr.ssa Chiara Collaveri del Centro Regionale Tutela Qualità dell’Aria (CRTQA) di ARPAT in collaborazione con il dipartimento di Pistoia parlando in particolare delle pressioni che insistono sulla Provincia di Pistoia.
Pressioni che sono nel Praa 2007- 2010 (Piano regionale di azione ambientale) dove ad ARPAT era stata richiesta la validazione dell’inventario regionale delle sorgenti delle emissioni (IRSE).
I macrosettori che maggiormente incidono sull’incremento delle PM10 sono il riscaldamento, il traffico veicolare, i processi produttivi (maggior contributo da attività di calcestruzzo) e l’agricoltura. Particolare interesse ha destato il fatto che 8% delle PM10 regionali è dovuto al riscaldamento a legna nella provincia di Pistoia. 

Si è passato quindi alla relazione “Aspetti Sanitari: correlazioni” del dr. Michelangelo Bolognini del settore Igiene e Sanità Pubblica dell’Azienda USL.3 di Pistoia il quale ha illustrato, a carattere generale, le incidenze e le patologie sull’uomo dovute all’inquinamento da emissioni di PM10 considerando anche l’aspetto economico per la spesa pubblica sanitaria. 

E’ quindi intervenuta la dr.ssa Ceccherini di LaMMA per gli aspetti naturali che influiscono nella determinazione delle PM10 presentando la relazione dal titolo “Interazioni meteorologiche : caratterizzazione dispersione e modellistica diffusionale “ in particolare l’influenza delle condizioni metereologiche ( pioggia, vento, ecc.) che incidono in modo diverso sul territorio regionale in quanto il territorio stesso si estende sia in zone marine, dove è sempre minore la quantità determinata delle PM10, sia in zone di pianura che montane . 

Infine ha concluso i lavori il dr. Ariberto Merendi - responsabile Servizio Tutela Ambientale, Energia, Gestione Rifiuti, Bonifica Inquinamenti ambientali e Aree inquinate, Forestazione, Antincendi Boschivi della Provincia di Pistoia il quale ha illustrato le azioni previste dal disciplinare firmato dalla Provincia con i Comuni della piana Pistoiese (esclusi quelli montani) e i Comuni della Valdinievole e la fattibilità delle azioni stesse in modo integrato.  

Le relazioni saranno disponibili sul sito della Provincia di Pistoia

— archiviato sotto: , , ,
Azioni sul documento
Strumenti personali