Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Notizie brevi 2012 Quando i Troll entrano nei laboratori di analisi chimica

Quando i Troll entrano nei laboratori di analisi chimica

18/10/2012 07:00

Tradotto dall’Istituto Superiore di Sanità il “Trollbook” del Nordic Innovation Centre per il controllo di qualità interno nei laboratori di analisi chimica

Quotidianamente i laboratori di analisi, impegnati a valutare la presenza e il contenuto di sostanze chimiche, agenti microbici, ecc., in contesti spesso di carattere ambientale/sanitario, sono chiamati a controllare la qualità del dato analitico

Attraverso lo strumento del Controllo della qualità interno (CQI) di matrice nordeuropea, i laboratori possono monitorare la qualità delle loro prestazioni e attuare un efficace miglioramento continuo.

Il report dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) “ConTrollo della qualità interno: manuale per i laboratori di analisi chimica” è la traduzione italiana della quarta edizione del manuale “Internal QUALITY CONTROLL. Handbook for chemical laboratories” del Nordic Innovation Centre di Oslo.La prima edizione, in danese, uscì nel 1986 con il titolo “ Handbook of internal quality control in water laboratoires”, mentre la seconda, più conosciuta con il nome di Trollboken” (Libro del Troll) fu edita due anni dopo. In seguito il manuale è stato tradotto in molte lingue e ampiamente adottato come strumento da molti laboratori ambientali.

La guida, nel richiamare i folletti del folklore nordeuropeo, i Troll appunto, ambisce ad affrontare e spiegare in maniera agile e chiara, senza sminuirne la rigorosità, i principi del controllo di qualità interno.Nel corso degli anni il Trollbook ha necessitato di una rivisitazione per allinearsi alle prescrizioni della UNI CEI EN ISO/IEC 17025, per cui i contenuti sono stati riveduti e aggiornati e sono stati presentati nuovi esempi pratici che dimostrano tutt’oggi l’applicabilità di queste linee guida.

Lo stesso Nordic Innovation Centre e la Environmental Protection Agency svedese hanno contribuito finanziariamente al sostegno del progetto di traduzione dell’ISS

— archiviato sotto: , , ,
Azioni sul documento
Strumenti personali