Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Notizie brevi 2012 Monitoraggio ambientale dell'area del naufragio

Dove Siamo

 

Monitoraggio ambientale dell'area del naufragio

RSS
16/01/2012 08:16

Il battello oceanografico Poseidon di ARPAT nelle acque dell'Isola del Giglio

In seguito al drammatico naufragio della nave da crociera Costa Concordia, nelle acque dell’Isola del Giglio, ARPAT ritiene utile fornire il proprio apporto mettendo a disposizione il battello oceanografico “Poseidon”, per il presidio dell’area, coordinandosi con la Guardia Costiera” e le altre istituzioni interessate.

Il Poseidon si sta avvicinando, pggi 16 gennaio, dal porto di Livorno dove normalmente si trova  all’area interessata, per garantire le attività di monitoraggio ambientale, che integreranno la sua normale programmazione di controllo sul mare del mese in corso.

ARPAT sta organizzando un monitoraggio delle principali matrici ambientali, da sviluppare nel tempo, anche in relazione alle operazioni di svuotamento dei serbatoi della nave e della successiva movimentazione della stessa.

I risultati delle analisi dei campioni raccolti, che saranno effettuate dai laboratori dell’Agenzia, saranno valutati in collaborazione con gli altri enti interessati e con ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale).

 

Azioni sul documento
Strumenti personali