Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Notizie brevi 2011 Un articolo scientifico su Italian Journal of Occupational and Environmental Hygiene

Dove Siamo

 

Un articolo scientifico su Italian Journal of Occupational and Environmental Hygiene

03/11/2011 07:00

Test di inibizione della crescita algale in fase solida con correzione della torbidità e suo utilizzo per la caratterizzazione tossicologica di un area contaminata

E’ stato pubblicato sulla rivista scientifica Italian Journal of Occupational and Environmental Hygiene un articolo redatto da Giancarlo Sbrilli (responsabile del Dipartimento provinciale ARPAT di Grosseto) e Francesca Batistini.

La determinazione della tossicità nei sedimenti e suoli, normalmente basata sulla preparazione di eluati o elutriati, può sottostimare l’effetto di sostanze tossiche prevalentemente affini alla matrice solida. Per questo è proposto un test di inibizione della crescita algale direttamente sulla fase solida, oltre che nell’estratto acquoso. Per la valutazione dell’effetto inibente nella frazione solida è necessaria una correzione della torbidità.

L’utilizzo di una stessa unità di misura per indicare la concentrazione di una sospensione acquosa di suolo, e il rispettivo elutriato, permette di comparare su un unico grafico la crescita algale ottenuta in entrambe le frazioni di uno stesso campione. In questo modo è possibile valutare l’effetto tossico legato alla distribuzione di sostanze contaminanti tra la fase acquosa e quella solida. Il metodo è stato applicato per la caratterizzazione tossicologica di un area industriale ove è stata rilevata una prevalenza dell’effetto tossico nella frazione solida rispetto all’elutriato.


 

Azioni sul documento
Strumenti personali