Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Notizie brevi 2011 Rifiuti: la raccolta porta a porta anche nel comune di Empoli

Dove Siamo

 

Rifiuti: la raccolta porta a porta anche nel comune di Empoli

18/03/2011 07:00

E’ prevista per il prossimo maggio la prima fase di attivazione della raccolta “porta a porta” nel Comune di Empoli. La messa a regime dell’intero territorio comunale è ipotizzata per luglio 2011 ed interesserà circa 22.500 utenze(19.000 famiglie e 3.300 attività commerciali e produttive).

Dopo Montespertoli, Montelupo Fiorentino, Cerreto Guidi, Vinci, Capraia e Limite, Fucecchio ora è la volta di Empoli, il comune più grande del Circondario Empolese Valdelsa.
 
Pertanto è in corso la campagna informativa per illustrare il progetto e spiegare alla cittadinanza come si effettua una corretta raccolta differenziata con il metodo del “porta a porta”. Il programma prevede lo svolgimento di assemblee pubbliche su tutto il territorio (come da allegato calendario) e la contattazione diretta a domicilio delle utenze (case – aziende) da parte dai n. 21 informatori di Publiambiente spa, muniti di tesserino di riconoscimento.
 
Saranno eliminati i contenitori stradali ad eccezione delle campane di colore verde per la raccolta del vetro ed i cassonetti gialli per gli abiti usati A tutte le utenze (famiglie ed imprese) saranno consegnati contenitori distinti per colore, per la separazione delle diverse tipologie di rifiuto, da mettere fuori casa il giorno della raccolta.   L’organico (contenitore di colore marrone) viene ritirato 2 volte la settimana ed 1 volta la settimana il multimateriale (cesto di colore celeste), la carta (cesto di colore bianco) e i rifiuti indifferenziati (contenitore di colore grigio). Al momento del ritiro gli operatori di Publiambiente registrano gli svuotamenti attraverso la lettura dei rilevatori magnetici installati sui contenitori.   Il progetto prevede anche l’introduzione della tariffazione puntuale. La tariffa di igiene ambientale (TIA) è composta da una quota variabile e da una quota fissa.

Con l’introduzione del “porta a porta”, per le famiglie, la quota variabile della tariffa (circa metà bolletta) sarà composta unicamente dal costo dello svuotamento del contenitore grigio, quello dei rifiuti indifferenziati. Si pagherà quindi in base all’effettiva produzione di rifiuti indifferenziati, secondo il principio delle tariffe a consumo di acqua, gas, telefono, energia elettrica.

Le utenze non domestiche pagheranno invece lo svuotamento dei contenitori grigio, blu e marrone, mentre saranno gratuite la raccolta di carta e vetro.

La nuova tariffazione entrerà in vigore dal 1 gennaio 2012, mentre resterà invariato il metodo di calcolo della quota fissa. Fino a quel momento, il numero degli svuotamenti dei contenitori non influirà sulla bolletta da pagare ed i cittadini potranno prendere confidenza, in modo graduale, con il nuovo servizio.

E’ importante fare attenzione a svuotare il contenitore grigio solo quando è pieno, poiché l’addebito avviene per l’intero volume del contenitore e non i base al peso dei rifiuti inseriti.
 
Per maggiori informazioni:
  • consultare l’apposite sezioni del sito di Publiambiente o del Comune di Empoli 
  • numero verde di Publiambiente 800.98.08.00 o Ufficio relazioni con il pubblico del Comune di Empoli tel. 0571/980011 o 0571/757999.
Contenuti correlati
— archiviato sotto: ,
Azioni sul documento
Strumenti personali