Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Notizie brevi 2011 Nella Provincia di Arezzo il maggior numero di impianti fotovoltaici della Regione Toscana

Dove Siamo

 

Nella Provincia di Arezzo il maggior numero di impianti fotovoltaici della Regione Toscana

04/07/2011 10:50

Sono 50 i megawatt prodotti, pari al 20% dell’intera produzione fotovoltaica Regionale

Alla provincia di Arezzo il primo posto in Toscana per la produzione di energia da fonte solare, un primato che – così sperano gli amministratori della Provincia - consentirà di assorbire gli effetti di rallentamento attesi dopo decreto Romani e le limitazioni previste dalla Legge della Regione Toscana (cfr. arpat news n.61/2011) per il fotovoltaico a terra in zone agricole. 
 
In attuazione della direttiva 2009/28/CE, il decreto Romani stabilisce la quota complessiva di energia da fonti rinnovabili da conseguire fino al 2020, determina le procedure per la costruzione e la messa in esercizio degli impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili, ma rivede anche l’intero sistema degli incentivi che fino ad ora ha contribuito in modo significativo allo sviluppo del settore. In base alle nuove norme il fotovoltaico ha usufruito degli incentivi previsti dal terzo conto energia (2011-2013) - fissati nell’agosto 2010 ed entrati in vigore il 1° gennaio 2011 - solo fino al 31 maggio 2011 e non più fino al 2013 come inizialmente previsto. Dal 1° giugno 2011, con il quarto conto energia, le tariffe e le modalità di incentivazione sono state sensibilmente ridotte.   
 
I 50 MW prodotti nel territorio provinciale consentono di dare energia a 15.000 famiglie e allineano la Provincia agli obiettivi al 2020 stabiliti nel Piano Energetico Regionale, anche a parziale compensazione del minore sviluppo che pure si registra nell’eolico, biomasse e altri settori delle rinnovabili.
 
Nel comune di Arezzo si registra il maggior numero di impianti e la maggiore potenza prodotta. I valori di produzione rapportati al numero degli abitanti segnalano alcune realtà virtuose come Chiusi della Verna, Caprese Michelangelo, Laterina, Lucignano e Loro Ciufenna.
 
Su 1821 impianti, 1617 sono al di sotto dei 20 kilowatt e questo è un buon risultato dal punto di vista della tutela del paesaggio e dell’ambiente.
 
Nella presentazione dei dati l’assessore provinciale all’Ambiente, Andrea Cutini, ha tra l’altro sottolineato che la realizzazione degli impianti ha impegnato investimenti per circa 200 milioni di euro ed ha quindi avuto importanti ricadute nell’economia del territorio. Una nuova fonte di lavoro per i diversi comparti produttivi e gli operatori del settore, dagli artigiani fino alle grandi aziende, la più importante delle quali conta oggi circa 5.000 addetti.  
— archiviato sotto: ,
Azioni sul documento
Strumenti personali