Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Notizie brevi 2011 Raee, verso nuovi obiettivi europei di raccolta: 85% del totale entro il 2016

Dove Siamo

 

Raee, verso nuovi obiettivi europei di raccolta: 85% del totale entro il 2016

RSS
30/10/2011 07:00

La commissione ambiente del Parlamento europeo ha approvato una proposta di modifica della direttiva europea sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche. Al posto dei 4 kg a persona, verrebbero contabilizzati i rifiuti elettronici realmente prodotti con una raccolta dell'85% del totale entro il 2016

La commissione ambiente del Parlamento europeo ha approvato in seconda lettura una proposta dimodifica dell'attuale direttiva sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (Raee).

A gennaio il Parlamento europeo voterà in sessione plenaria, e sarà possibile avviare i negoziati con il Consiglio europeo.

Le nuove misure obbligheranno gli Stati membri a raccogliere e a riciclare un maggiore volume di frigoriferi dismessi, telefoni e altri ''rottami'' di apparecchiature elettriche e elettroniche.

Attualmente invece è in vigore un obiettivo forfettario annuo di 4 kg a persona. Con la modifica approvata verranno contabilizzati i rifiuti elettronici realmente prodotti con l'obiettivo di raccogliere l'85% del totale entro il 2016.

Un ruolo centrale viene attribuito a orientare i cittadini verso comportamenti più virtuosi. Oggi infatti numerosi piccoli apparecchi elettrici ed elettronici prodotti sono gettati insieme ad altri rifiuti, anche se contengono delle sostanze nocive o preziose. Per molti la soluzione a questo problema sta nell'implementare il sistema "uno contro uno".

In questo modo dal 70 all'85% di materiale dovrebbe essere recuperato e dal 50 al 75% riciclato.
 

 

 

 

— archiviato sotto: , , ,
Azioni sul documento
Strumenti personali