Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Notizie brevi 2010 Il punto sull’avanzamento del progetto MED IPPC NET

Dove Siamo

 

Il punto sull’avanzamento del progetto MED IPPC NET

18/12/2010 07:00

Disponibili le relazioni tenute in occasione del convegno svoltosi a Torino il 20 e 21 ottobre presso la sede di ARA Piemonte.

Si è tenuta a Torino la quarta riunione del comitato guida del progetto comunitario MED IPPC NET, che ha l’obiettivo di rafforzare ed implementare l’attuazione della direttiva IPPC nei paesi del Mediterraneo. I lavori si sono tenuti il 20 e il 21 ottobre presso la sede di Arpa Piemonte. È stato fatto il punto di quanto sino a qui realizzato e sono state poste le basi per l’attuazione di quanto ancora da attuare sino alla conclusione del progetto, prevista per novembre 2011.

Il calendario dei lavori è rispettato, in particolare tra l’altro, è stata conclusa l’analisi delle autorizzazioni integrate ambientali (AIA) rilasciate dalle autorità competenti da parte dei nove partner di progetto. 

Sono state analizzate circa 250 AIA, di cui 79 in Piemonte, in cinque settori produttivi: impianti di combustione, impianti per la produzione di prodotti ceramici, discariche, impianti per la fabbricazione di carta e cartoni, impianti per il trattamento di superfici di metallo e materie plastiche.

L’analisi è stata elaborata, valutata congiuntamente dai nove partner di progetto e raccolta in unico documento, denominato “Interregional Analysis”, e presentato nella Conferenza Nazionale di Torino sul MED IPPC NET tenutasi a Torino il 19 ottobre 2010.

I lavori procedono ora con la definizione di una metodologia comune per il rilascio delle autorizzazioni, per la quale sono previste due linee guida, una per le autorità competenti e una per le imprese. La metodologia comune sarà testata in un settore industriale, diverso tra i vari partner e sarà informatizzata, mediante la realizzazione di un idoneo software.

Il progetto persegue inoltre la creazione e lo sviluppo di una rete tra i vari attori che operano nell’ambito della direttiva IPPC. Lo scopo della rete è quello di rendere partecipi dei lavori il maggior numero di operatori, anche non partner, al fine di condividere ed acquisire buone pratiche, suggerimenti ed integrazioni ai lavori del progetto.

La rete che si sta creando è la base per la continuazione dei rapporti anche dopo la conclusione del progetto, per questo nell’ultimo anno saranno effettuati trentasei incontri bilaterali di approfondimento, quattro per partner con autorità competenti, associazioni di categoria in cui saranno condivisi i lavori in funzione dei settori produttivi oggetto di studio.

I materiali dei lavori, i riferimenti dei partner, la newsletter periodica e altre informazioni sono visibili sul sito del progetto.

Gli interventi della Conferenza Nazionale sul MED IPPC NET, tenutasi a Torino il 19 ottobre 2010, oltre che all’indirizzo internet del progetto sono reperibili sul sito dell’Arpa Piemonte.

Le slide presentate al convegno

Fonte: ARPA Piemonte

— archiviato sotto: ,
Azioni sul documento
Strumenti personali