Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Comunicati stampa 2020 Precisazioni su articolo stampa “Manca l’OK di ARPAT per smaltire i rifiuti”

Dove Siamo

 

Precisazioni su articolo stampa “Manca l’OK di ARPAT per smaltire i rifiuti”

Precisazioni in relazione all'articolo del 29/04/2020 apparso su Il Tirreno ed. Livorno-Rosignano-Cecina

29/04/2020

In relazione all’articolo di stampa pubblicato oggi mercoledì 29 Aprile su edizione Livorno - Rosignano - Cecina del Il Tirreno, l’Agenzia tiene a precisare che ha fornito un pronto riscontro alle richieste degli Uffici Comunali e dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale (AdSP) appena è stata contattata, sia nella giornata di venerdi 24 che di martedi 28 aprile.

In particolare nella giornata di ieri ARPAT Dipartimento di Livorno ha ricevuto nel primo pomeriggio per le vie brevi un documento in cui l’AdSP tracciava il protocollo operativo per il recupero, la gestione e l’identificazione dei rifiuti dei Fossi cittadini; l’Agenzia ha risposto in poco più di 2 ore fornendo il proprio contributo di valutazione sulla proposta, concordando sull’iter previsto e dando alcuni consigli sulla gestione dei formulari e sulla classificazione dei rifiuti.

Il sistema dei Fossi Medicei con le sue acque è sicuramente da tutelare e Arpat negli anni si è sempre resa disponibile a supportare Autorità di Sistema Portuale e Comune di Livorno intervenendo per accertare gli episodi di sversamenti e maleodoranze segnalati dai cittadini soprattutto durante i mesi estivi quando, a causa delle alte temperature e dello scarso ricircolo delle delle acque, i fossi si impoveriscono di ossigeno; anche nella giornata di ieri i tecnici del Dipartimento di Livorno in collaborazione con i biologi di ISPRA hanno prontamente verificato la natura delle chiazze segnalate dai cittadini in vari tratti dei fossi cittadini.

— archiviato sotto: ,
Azioni sul documento
Strumenti personali