Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Comunicati stampa 2016 Antenna telefonia cellulare a Lucca

Dove Siamo

 

Antenna telefonia cellulare a Lucca

Le misure effettuate da ARPAT hanno mostrato il rispetto del limite di attenzione di 6 V/m per gli ambienti abitativi

20/04/2016

In relazione all'articolo apparso lunedì 11/04/2016 su luccaindiretta.it dal titolo “Via Guidiccioni, l'antenna è di nuovo nel mirino”, si fa presente che, nello stesso, vengono trattati indistintamente i sopralluoghi di ARPAT e del gestore Wind e vengono attribuite ai tecnici dell'Agenzia frasi mai espresse.

Con riferimento alla frase “..quando ho chiesto ai tecnici dell'Arpat il motivo per cui l'antenna non fosse installata più in alto..mi è stato risposto che non è possibile applicare ulteriori modifiche al ripetitore che andrebbero a minarne la stabilità..”, si fa presente che la stabilità delle installazioni degli impianti di telefonia non è materia di competenza dell'Agenzia e pertanto nessun tecnico si è espresso sull'argomento.

ARPAT ha eseguito per l'impianto in oggetto sopralluoghi e misure nei giorni 09/10/2015 e 20/10/2015; il massimo valore di campo elettrico è stato rilevato presso l'abitazione al 2° piano dell'edificio di Via Guidiccioni 142, dove la misura con strumentazione a banda larga su 6 minuti ha mostrato un valore pari a 2,06 V/m.

Successivamente è stato eseguito un monitoraggio in continua nel periodo 20/10/2015-03/11/2015 presso la terrazza posta al terzo piano dell'abitazione al civico 185 di Via Puccetti, in corrispondenza di uno dei punti più significativi individuati durante le misure in banda larga. Il monitoraggio in continua ha indicato un valore massimo delle medie sulle 24 ore pari a 2,10 V/m con medie su 1 minuto comprese tra 1,36 V/m e 2,76 V/m. I valori più elevati sono stati registrati in particolare durante i giorni 29/10/2015-01/11/2015, in concomitanza con la manifestazione Lucca Comics.

A seguito di una modifica della configurazione dell'impianto, ARPAT ha eseguito un nuovo monitoraggio presso la medesima terrazza nel periodo 15/01/2016-29/01/2016: il nuovo monitoraggio infatti ha mostrato un valore massimo delle medie sulle 24 ore pari a 2,08 V/m con medie su 1 minuto comprese tra 1,61 V/m e 2,61 V/m. Il valore massimo delle medie sulle 24 ore risulta del tutto confrontabile con quello rilevato nel precedente monitoraggio (2,10 V/m).

Le misure effettuate hanno mostrato il rispetto del limite di attenzione di 6 V/m fissato dal DPCM 8 luglio 2003 per gli ambienti abitativi.

Azioni sul documento
Strumenti personali