Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie ARPATnews 2017 046-17

Dove Siamo

 
ARPAT News - newsletter sulle tematiche ambientali
Giovedì 09 marzo 2017

Produzione di rifiuti urbani nei comuni della provincia di Firenze


Nei comuni fiorentini, nel 2015, la produzione media di rifiuti urbani differenziati ed indifferenziati si attesta intorno ai 528 kg abitante anno, circa 230 kg sono indifferenziati e circa 298 differenziati

Di recente abbiamo visto i dati generali sulla produzione di rifiuti urbani nelle province di Firenze, Prato e Pistoia, ora ci soffermiamo su quelli differenziati ed indifferenziati prodotti nei comuni della sola provincia di Firenze nel 2015.

Partendo dai dati pubblicati da ARRR, abbiamo ricavato la

  • quantità totale (differenziati ed indifferenziati) in kg abitante anno
  • quantità relativa ai rifiuti indifferenziati (RU) in kg abitante anno
  • quantità inerente i rifiuti raccolti in modo differenziato (RD) in kg abitante anno

Nei comuni fiorentini, nel 2015, la produzione media di rifiuti urbani

  • differenziati ed indifferenziati, detta produzione totale, si attesta intorno ai 528 kg abitante anno
  • indifferenziati si aggira intorno ai 230 kg abitante anno
  • differenziati è di circa 298 kg abitante anno.

Nel dettaglio,

  • la produzione totale di rifiuti urbani (differenziati ed indifferenziati) minore è quella registrata a Capraia e Limite (7670 ab), 342,56 kg abitante anno; mentre quella maggiore si ha nel comune di Calenzano (17489 ab), con 1010,48 kg abitante anno
  • la produzione di rifiuti raccolti in modo differenziato minore, pro capite, è quella di Firenzuola (4726 ab), 156,83 kg abitante anno e quella maggiore è, invece, a Calenzano, 626,18 kg abitante anno
  • la produzione di rifiuti urbani indifferenziati più bassa si registra a Gambassi Terme (4870 ab), 44,64 kg abitante anno, mentre quella più alta  nel comune di Firenzuola (4726 ab), con 538,41 kg abitante anno.

Rapporto tra popolazione e rifiuti prodotti 

Aggregando i comuni partendo dalla popolazione residente, ordinandoli secondo un criterio crescente, da quello con il numero minore di abitanti fino a quello con il numero maggiore, e suddividendoli in

confrontiamo i dati di produzione e vediamo quali hanno buone performance.

Comuni con popolazione sotto ai 5000 abitanti

In questa fascia di comuni, la  produzione media di rifiuti differenziati, e non, (produzione totale) si attesta sui 595,21 kg ab anno.

Montaione è quello che ha prodotto il quantitativo minore di rifiuti indifferenziati pro capite (90,16 kg ab anno) e la quantità maggiore di rifiuti differenziati (457,02 kg ab anno).

In posizione antitetica Firenzuola, che ha la produzione maggiore di rifiuti indifferenziati pro capite (538,41 kg ab anno) e la raccolta differenziata peggiore, solo 156,83 kg abitante anno.

comuni fino a 5000

Comuni con popolazione compresa tra i 5000 ed i 15000 abitanti

In questi comuni, il quantitativo più basso di rifiuti indifferenziati è stato prodotto da Capraia e Limite (49,40 kg ab anno), quello più alto da Barberino di Mugello (435,50 kg ab anno).

Le migliori performance si registrano nei comuni della zona di Empoli, come Capraia e Limite, Cerreto Guidi, Montespertoli, Montelupo Fiorentino, Vinci che hanno una produzione di rifiuti indifferenziati molto ridotta, confermando, anche per il 2015, un trend positivo.

Per quanto riguarda i rifiuti differenziati, la quantità maggiore si è raccolta a Tavarnelle Val di Pesa (540,29 kg ab anno) mentre quella minore a Vaglia (173,65 kg ab anno).

La  media di rifiuti differenziati e non, prodotti in questa fascia di comuni medio-piccoli, risulta di 470,86 kg ab anno.

comuni fino 15000

Comuni con popolazione superiore a 15000 ma inferiore ai 30000 abitanti

In questa classe di comuni, quello con la produzione di rifiuti urbani indifferenziati più bassa è Certaldo (56.50 kg ab anno), a cui si affianca Fucecchio (59,25 kg ab), poco distante Castelfiorentino (86,04 kg ab anno). Questi comuni si distinguono anche per l'elevata quantità di rifiuti differenziati. Buona anche la prestazione di Pontassieve, con una produzione di rifiuti indifferenziati pari a 178,43 kg ab anno ed un quantitativo di rifiuti raccolti in modo differenziato pari a 321,49 kg ab anno.

Al contrario il comune con la produzione maggiore di rifiuti indifferenziati risulta Lastra a Signa (405,48 kg ab anno).

Il quantitativo di rifiuti differenziati più elevato sia ha nel comune di Calenzano (626,18 kg ab anno) quello più basso nel comune di Lastra a Signa (200,33 kg ab anno).

La produzione media di rifiuti totali (differenziati/indifferenziati) si attesta a 542,62 kg ab anno.

comuni fino a 30000 

Comuni con popolazione superiore ai 30000 abitanti

In questa fascia di comuni, quello con la produzione di rifiuti urbani indifferenziati minore risulta Empoli (79,34 kg ab anno), che ha anche un'elevata raccolta differenziata, 382,33 kg ab anno; mentre il dato più elevato lo fa registrare Campi Bisenzio (396,29 kg ab anno).

Per quanto riguarda i rifiuti raccolti in modo differenziato, il comune con il quantitativo maggiore è Sesto Fiorentino (426,10 kg ab anno) mentre quello con il quantità minore è Scandicci (263,26 kg ab anno).

comuni superiore 30000

Firenze, con più di 380000 abitanti e molti turisti, ha una produzione di rifiuti urbani

  •  indifferenziati di 330,90 kg abitante anno 
  •  differenziati pari a 293,89 kg abitante anno.

Raccolta differenziata effettiva e certificata

Nei due grafici sottostanti si possono vedere le percentuali di raccolta differenziata, nel primo si fa riferimento alle percentuali di raccolta differenziata effettiva mentre nel successivo ai valori di raccolta differenziata certificata.

ll range è ampio, si va da un minino, di poco più del 20%, registrato a Firenzuola (22,56%), ad un massimo, che giunge a quasi il 90%, a Gambassi Terme (87,02%) con riferimento alla raccolta differenziata effettiva; stesso discorso per la raccolta differenziata certificata, dove il range oscilla dal 25% circa di Firenzuola al 96 % di Gambassi Terme.

grafico % raccolta differenziata effettiva comuni fiorentini

  grafico % raccolta differenziata certificata comuni fiorentini

Nella provincia di Firenze troviamo 20 dei 60 comuni che, in Toscana, hanno raggiunto e superato l'obiettivo del 65% di raccolta differenziata certificata.

11 si trovano nel territorio dell'Empolese, dove i comuni raggiungono percentuali molto alte di raccolta differenziata, superiori al 90%, o di poco inferiore, come nel caso di Castelfiorentino (87,60%).

Si aggiungono a questi comuni: Calenzano, Dicomano, Fiesole, Impruneta, Pelago, Pontassieve, Rufina, San Casciano e Tavarnelle Val di Pesa, tutti altrettanto virtuosi nella raccolta differenziata.


Organizzazione con sistema di gestione certificato e laboratori accreditati
Maggiori informazioni all'indirizzo www.arpat.toscana.it/qualita




Azioni sul documento
Strumenti personali