Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie ARPATnews 2016 085-16

Dove Siamo

 
ARPAT News - newsletter sulle tematiche ambientali
n. 085 - Venerdì 29 aprile 2016

Fiume Arno: schiume bianche e giallastre


Esiti degli interventi ARPAT sul fiume Arno

Intervento ARPAT del 22 aprile 2016

A seguito di una segnalazione telefonica di una cittadina all'Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) dell'agenzia, in data 22 aprile il personale del Dipartimento ARPAT di Firenze si è recato presso la pescaia di Santa Rosa e San Niccolò, per verificare la presenza di schiume bianche e giallastre nel fiume Arno.

Durante il sopralluogo è emerso che:

  • a valle della pescaia di Santa Rosa, il fiume Arno presentava chiazze di schiuma biancastra con sfumature giallastre, che non erano presenti, invece, a monte della stessa intervento ARPAT fiume Arno_santa rosa_22 aprile
  • le chiazze di schiuma andavano a scomporsi, man mano che defluivano sulla superficie del fiume, sino a scomparire nel tratto a valle in direzione ponte alla Vittoria
  • alla pescaia di San Niccolò, lungarno Corsini, il fiume presentava a valle della stessa evidenti chiazze di schiuma biancastra che, anche in questo caso, nel defluire a valle andavano a scomporsi fino scomparire. A monte della pescaia le acque del fiume non erano interessate da schiume fiume arno_intervento 22 aprile - san niccolò
  • nel tratto a monte di Ponte Vecchio e a valle della pescaia di San Niccolò il tratto del fiume si presentava privo di chiazze schiumose
  • a valle della pescaia di San Niccolò è stato prelevato un campione di acqua del fiume ai fini di indagine conoscitiva per la presenza di forme algali.

Il fenomeno di formazione di schiume nell'acqua del fiume, che si manifesta solo dopo il deflusso dalle pescaie, è da ricondurre ad origine naturale, legato anche alla presenza di fioriture algali favorite dalle alte temperature registrate intorno alla metà del mese di aprile e dalle precipitazioni atmosferiche avvenute successivamente.

Intervento ARPAT del 25 aprile 2016

In data 25/04/2016, alle ore 13,30 circa, ARPAT è stata nuovamente attivata, a seguito di chiamata telefonica da parte della sala operativa H24 di protezione civile, in merito alla presenza di schiume giallo arancione nel fiume Arno, all'altezza del Ponte alle Grazie nel comune di Firenze.

Il sopralluogo effettuato è stato piuttosto articolato, il personale del Dipartimento di Firenze è infatti partito da Pontassieve, visionando il tratto del fiume Arno a monte della segnalazione, soffermandosi presso la pescaia delle Sieci nel Comune di Pontassieve e quella delle Falle nel Comune di Fiesole.

intervento ARPAT fiume Arno_pescaia SieciDurante il sopralluogo è emerso che:

  • a monte delle suddette pescaie, il fiume si presentava privo di schiume
  • a valle delle stesse, dopo il salto, vi era la presenza di chiazze di schiuma biancastra, che defluendo sulla superficie del fiume, andavano a scomporsi sino a scomparire intervento ARPAT fiume Arno_pescaia_ellera
  • nel tratto del fiume Arno compreso tra la pescaia di San Niccolò e il Ponte alle Grazie, erano visibili estese chiazze di schiuma bianca e giallastra intervento ARPAT fiume Arno_pescaia_san niccolò
  • nel tratto di fiume ispezionato non vi erano pesci morti né si percepivano odori particolari e non si rilevava la presenza di scarichi fognari in atto.

Il fenomeno di formazione di schiume nell'acqua del fiume, presente solo dopo il deflusso dalle pescaie, è probabilmente da ricondurre ad origine naturale, come già emerso nel sopralluogo del 22 aprile.


Organizzazione con sistema di gestione certificato e laboratori accreditati
Maggiori informazioni all'indirizzo www.arpat.toscana.it/qualita




— archiviato sotto: , , ,
Azioni sul documento
Strumenti personali