Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie ARPATnews 2015 124-15
ARPAT News - newsletter sulle tematiche ambientali
n. 124 - Lunedì 15 giugno 2015

Linee guida ISPRA sulla Valutazione Ambientale Strategica


Un documento redatto da un gruppo di lavoro interagenziale, cui ha partecipato anche ARPAT

È stato pubblicato il documento "Indicazioni operative a supporto della valutazione e redazione dei documenti della Valutazione Ambientale Strategica" approvato dal Consiglio Federale nella seduta del 22 aprile 2015 e pubblicato da ISPRA tra i Manuali e Linee Guida.

Il documento è stato elaborato dal Gruppo di Lavoro Interagenziale (GdL) “Monitoraggio Piani VAS” coordinato da ISPRA, a cui hanno partecipato le ARPA di Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Umbria, Sicilia, l’ARTA Abruzzo e ARPA Toscana.

l GdL ha avviato il lavoro costruendo un quadro conoscitivo relativo alle normative regionali in materia di VAS, ai ruoli e alle attività svolte dalle Agenzie ambientali nelle applicazioni di VAS, le principali difficoltà e carenze riscontrate nelle applicazioni stesse. Le informazioni raccolte sono state sintetizzate nel primo Rapporto del GdL.

Dal quadro emerge che le Agenzie ambientali sono coinvolte sistematicamente nelle VAS in qualità di Soggetto competente in materia ambientale e sono, quindi, chiamate ad esprimere osservazioni/valutazioni nell’ambito delle fasi di consultazione sui documenti VAS. In alcune regioni contribuiscono alla redazione di piani e programmi e dei relativi documenti di VAS alla luce del loro ruolo di supporto tecnico di Regioni ed Enti locali. Queste modalità di coinvolgimento si sono consolidate negli anni successivi al 2011 e hanno riguardato un numero crescente di VAS.

Il Gruppo di lavoro, considerato che quasi tutte le Agenzie sono chiamate ad esprimere osservazioni/valutazioni nell’ambito delle fasi di consultazione sui documenti VAS, si è dato l'obiettivo di definire check-list per omogeneizzare la valutazione dei documenti e la formulazione del pareri di competenza.

Nel corso dei lavori, viste le criticità rilevate nei percorsi valutativi che accompagnano la stesura dei piani/programmi (e quindi nei contenuti e nella impostazione dei documenti VAS) il Gruppo di Lavoro ha ritenuto opportuno fornire anche indicazioni operative per coloro che elaborano un piano/programma da sottoporre a valutazione ambientale.

Le check-list e le indicazioni per i proponenti tengono conto delle esperienze maturate nelle attività in ambito VAS, delle indicazioni normative, dei diversi aspetti metodologici che ISPRA e le Agenzie hanno elaborato e condiviso in riferimento alle applicazioni di VAS, in particolare sul monitoraggio.

Il Documento è articolato in 2 sezioni:
nella prima sono riportate le check-list di supporto alla valutazione dei documenti VAS;
nella seconda le indicazioni operative per i proponenti a supporto della redazione dei documenti VAS.

La prima sezione comprende tre check-list:

  • per la formulazione delle osservazioni/parere sul Rapporto preliminare per la verifica di assoggettabilità a VAS;
  • per la formulazione delle osservazioni sul Rapporto preliminare (documento di scoping);
  • per la formulazione delle osservazioni sul Rapporto ambientale.

Le check-list sono suddivise in schede. Ciascuna scheda tratta uno degli argomenti principali che dovrebbero essere affrontati nel documento relativo (Informazioni generali sul P/P, Caratterizzazione dell’ambito di influenza territoriale, Possibili effetti ambientali,…), per la check-list riferita al Rapporto ambientale è stabilito il collegamento tra le schede e i contenuti previsti nell’Allegato VI alla Parte II del D. Lgs. 152/2006.

Ogni scheda è strutturata in tre parti:

  • nella prima parte sono riportate le informazioni che dovrebbero essere fornite nel documento VAS al quale la check-list si riferisce;
  • un riquadro con domande guida (indicative e non esaustive) di supporto alla formulazione delle osservazioni/parere delle Agenzie ambientali;
  • un’ultima parte in cui sono riportate le note con spiegazioni e/o informazioni di approfondimento.

Nella check-list di supporto alla formulazione delle osservazioni/parere sul Rapporto preliminare per la verifica di assoggettabilità a VAS, le informazioni che dovrebbero essere fornite con il rapporto preliminare, le domande guida di supporto alla formulazione delle osservazioni/pareri delle Agenzie ambientali e le note esplicative, fanno riferimento all’applicazione dei criteri indicati nell’Allegato I alla Parte II del D. Lgs. 152/2006 per valutare la significatività degli effetti ambientali.

La seconda sezione si compone di due capitoli:

  • il primo capitolo tratta della verifica di assoggettabilità a VAS (screening) ex art. 12 del D. Lgs. 152/2006 e riporta indicazioni sui contenuti del Rapporto preliminare per la verifica di assoggettabilità;
  • il secondo capitolo è relativo alle attività di valutazione ex artt. 13÷18 del D. Lgs. 152/2006 e riporta indicazioni sui contenuti del Rapporto preliminare per la fase preliminare (scoping) e del Rapporto ambientale.

Anche questa sezione del documento è strutturata in schede che trattano gli argomenti principali da approfondire nei tre rapporti considerati: Rapporto preliminare per la verifica di assoggettabilità, Rapporto per la fase preliminare (documento di scoping), Rapporto Ambientale. I contenuti delle schede sono in generale gli stessi delle check-list. Ogni scheda è strutturata in due parti: nella prima parte sono riportate le informazioni che dovrebbero essere fornite nel relativo rapporto, nella seconda parte sono riportate le note con spiegazioni e/o informazioni di approfondimento, non sono riportate le domande di supporto alla formulazione delle osservazioni.

Ci auguriamo che questo documento possa diventare sia un importante riferimento bibliografico il cui approfondimento aiuti a migliorare e uniformare sul territorio nazionale le valutazioni di VAS, sia uno strumento utile ai pianificatori e ai loro consulenti per la definizione di piani e programmi nell'ottica della sostenibilità e per impostare il percorso logico del processo di Valutazione Ambientale Strategica.

Testo a cura di Carmela d'Aiutolo e Gloria Giovannoni


Organizzazione con sistema di gestione certificato e laboratori accreditati
Maggiori informazioni all'indirizzo www.arpat.toscana.it/qualita




— archiviato sotto: , , , ,
Azioni sul documento
Strumenti personali