Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie ARPATnews 2014 132-14

Dove Siamo

 
ARPAT News - newsletter sulle tematiche ambientali
n. 132 - Lunedì 30 giugno 2014

41° Convegno Nazionale dell'Associazione Italiana di Acustica


Com'è andata l'assise svoltasi a Pisa dal 17 al 20 giugno 2014

Si è appena concluso l'ultimo Convegno Nazionale di Acustica, il quarantunesimo, ospitato dal 17 al 20 giugno presso il Palazzo dei Congressi di Pisa organizzato con la collaborazione del Dipartimento di Fisica dell'Università di Pisa e il sostegno di ARPAT.

Il Convegno ha visto 4 sessioni parallele per oltre 160 presentazioni orali oltre una sessione poster, riguardanti:

  • rumore negli ambienti di vita, con varie sessioni specialistiche dedicate al rumore eolico, alla modellistica del rumore da infrastrutture di trasporto e alle pavimentazioni stradali, alla qualità della vita, agli effetti sulla salute, ai locali di pubblico spettacolo, al risanamento acustico;
  • rumore e vibrazioni nei luoghi di lavoro;
  • rumore nella produzione industriale con sessioni specialistiche per la prima volta su automotive e simulazioni vibroacustiche;
  • acustica dei materiali e dei sistemi edilizi;
  • acustica musicale e acustica architettonica, con una sessione specialistica sull’informatica musicale anche in collaborazione con l’Associazione di Informatica Musicale Italiana (A.I.M.I.);
  • metrologia, misure acustiche, con una sessione specifica sull’incertezza di misura, e strumentazione;
  • acustica fisica, acustica subacquea, ultrasuoni.

un relatore del convegnoUna sessione speciale è stata dedicata allo YAN (Young Acoustics Network EAA) per presentare l’offerta formativa nazionale e internazionale in acustica. Come ogni anno inoltre, ai giovani più meritevoli sono stati consegnati i premi che l’Associazione per la promozione dell'acustica tra le nuove generazioni: premio Giacomini (per tesi di laurea specialistica), premio Sacerdote (per tesi di dottorato) e Barducci (per ricerche in acustica svolte da partecipanti a dottorati di ricerca ed assegnisti di ricerca).

Il successo dell'iniziativa è testimoniato da alcuni numeri che danno l'idea della risonanza nazionale presso la comunità scientifica e quella dei professionisti del settore: 273 partecipanti, 23 sponsor tecnici, 30 poster, 160 lavori presentati oralmente e discussi in 25 sessioni parallele.

Una analisi dei contributi presentati mostra la forte presenza di comunicazioni provenienti dal mondo accademico e della ricerca, con una buona presenza di liberi professionisti e rappresentanti del mondo agenziale. L’analisi più dettagliata per sessioni mostra come tale interesse si sia distribuito sui vari temi trattati.

la sala del convegno

Hanno fatto da cornice all'evento i due seminari organizzati dal Gruppo di Acustica Ambientale (GAE) il 17 giugno "Smart Cities e nuovi sensori per la misura del rumore ambientale" e il giorno 20 giugno "La normativa sull’acustica edilizia in Europa: un percorso verso l’armonizzazione" a cura del gruppo tematico di Acustica Edilizia (GAE).

I due seminari hanno visto ciascuno oltre 100 partecipanti. Nel primo sono stati presenti tra gli altri relatori provenienti da vari paesi europei (Gran Bretagna, Germania, Spagna, Belgio) oltre che dall'Itallia che hanno presentato quattro progetti europei in materia di sperimentazione di sensori acustici per monitoraggio ambientale in smart city.

Il giornlista Maurizio Melis di Radio24 ha animato il confronto tra i relatori e il pubblico che ha visto tra gli altri la partecipazione del Vice Sindaco di Pisa, Ing. Paolo Ghezzi e del Prof. Giuseppe Anastasi che ha illustrato alcune significative esperienze europee sulle smart city, offrendo una ampia panoramica delle prospettive future.

Gaetano Licitra - ARPATIl seminario sull'acustica edilizia che ha chiuso la manifestazione è stato incentrato sulle novità nella normativa tecnica a livello internazionale. E' in corso una profonda rivisitazione che mira a semplificare le norme e ridurre il numero degli indicatori da utilizzare. Le differenze presenti nelle norme a livello europeo, sono state oggetto di analisi che ha evidenziato come l'Italia abbia norme meno cautelative rispetto ad altri paesi europei (Austria e paesi nordici in particolare), ma comunque come l'attività scientifica sia ampia e notevoli passi avanti siano stati compiuti.

ARPAT ha partecipato presentando alcuni lavori frutto dell'attività istituzionale a cui è chiamata in materia di controllo e monitoraggio del rumore o valutazione degli impatti. Si segnalano:

  1. "La mappa acustica europea dell’agglomerato di Prato: difficolta’ incontrate e soluzioni adottate" di T.Verdolini, S.Spagnesi, M.Ranoisio, A.Romolini
  2. "Interconfronto sulla misura del differenziale e stima della sua incertezza" di A.Carmagnini, D.Casini, M.Cavicchi (sessione poster)
  3. "Valutazione dell’ incertezza nelle misure di acustica ambientale" di D.Casini, D.Sepulcri
  4. "Piani e azioni di risanamento acustico. stato di attuazione ed elementi di criticità" di R.Silvaggio, S.Curcuruto, D.Atzori, D.Casini
  5.  "Il monitoraggio su lunghi periodi di tempo di pavimentazioni speciali in Toscana" di M. Cerchiai, G. Licitra, L. Teti
  6. "La verifica delle prestazioni acustiche delle pavimentazioni stradali: metodi, criticita’ riscontrate ed importanza del monitoraggio di lungo periodo" di G. Licitra, M. Cerchiai, L. Teti
  7. "Formazione all'estero: corsi di studio e altre opportunità" di G. Licitra, L. Maffei
  8. "La variabilità temporale dei profili di velocità sonora nel mar ligure: implicazioni nel calcolo del profilo medio" di E. Rossi, G. Licitra, A. Iacoponi
  9. "Effetti della esposizione a rumore sulla salute dei residenti a Pisa" di M. A. Vigotti, D. Petri, L. Fredianelli, L. Nencini, C. Minniti, C. Ferri, M. Nanni, B. Vinci, C. Ancona, G. Licitra, E. A. Gianicolo
  10. "Studio dell'applicazione di un taglio dinamico al metodo SPB" di R. Zei, M. Cerchiai, G. Licitra (sessione poster)
  11. "Valutazione dei parametri acustici di un assorbente a scheletro rigido tramite simulazione FEM" di F. Bianco, G. Licitra, M. Cerchiai, L. Teti (sessione poster)

Informazioni dettagliate sui lavori potranno essere richieste agli autori.

Il convegno ha coinciso con l'inaugurazione del nuovo portale web dell'Associazione Italiana di Acustica www.acustica-aia.eu e  con importanti novità per favorire la divulgazione tecnico scientifica sui temi dell'acustica e rafforzare la partecipazione dei soci al dibattito nazionale. Sono stati predisposti forum tematici online e dal prossimo numero la "Rivista Italiana di Acustica", periodico dell'associazione, sarà liberamente consultabile online.

Il prossimo appuntamento sarà a Firenze: dal 16 al 17 luglio 2016 il capoluogo toscano ospiterà la ventiduesima edizione del convegno internazionale ICSV (International Congress of Sound and Vibration, http://icsv22.org) e a seguire il quarantaduesimo congresso dell'Associazione Italiana di Acustica. Nel frattempo non resta che seguire il canale Twitter dell'Associaizioe (mettere il canale) e i diversi forum sulla pagina ufficiale dell'Associazione www.acustica-aia.eu.

Per qualsiasi informazione sull'Associazione è possible rivolgersi alla segreteria (Simona Senesi segreteria@acustica-aia.it) negli orari e attraverso i contatti riportati su sito Web.
 

Contenuti correlati

Organizzazione con sistema di gestione certificato e laboratori accreditati
Maggiori informazioni all'indirizzo www.arpat.toscana.it/qualita




Azioni sul documento
Strumenti personali