Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie ARPATnews 2009 239-09 - Eye on Earth aiuterà gli Europei a comprendere meglio i mutamenti ambientali.

Dove Siamo

 
ARPAT News - newsletter sulle tematiche ambientali
n. 239 - Martedì 15 dicembre 2009

Eye on Earth aiuterà gli Europei a comprendere meglio i mutamenti ambientali.


Frutto della partnership tra Microsoft e l’Agenzia Europea per l’Ambiente (EEA), il portale Eye on Earth è un sito interattivo nato per fornire informazioni sulla qualità dell'aria e delle acque.

Frutto della partnership tra Microsoft e l’Agenzia Europea per l’Ambiente (EEA), il portale Eye on Earth è un sito interattivo nato per fornire informazioni sulla qualità delle acque. Oggi si è arricchito di una nuova applicazione Airwatch, in grado di fornire informazioni sulla qualità dell’aria a più di 500 milioni di persone in tutta Europa. 

Eye on earth è stato lanciato nel maggio del 2008 con l’applicazione Waterwatch in grado di presentare i dati sulla qualità dell’acqua ed in particolare i dati relativi alla balneabilità.
Il portale si presenta con un’interfaccia semplice, e fornisce informazioni su aree vaste dell’Europa ma anche dati ambientali puntuali su singole località o strade, il tutto con modalità facili e comprensibili di accesso.
Per quanto riguarda l’acqua, tre sono i gradi di valutazione scientifica: molto buono -moderato – cattivo. Per la qualità dell’aria i giudizi sono sei: da molto buono a non pervenuto, mentre gli inquinanti rilevati sono il PM10, gli ossidi di azoto e l’ozono.
 
Quale la novità? Per la prima volta i dati frutto delle misurazioni ed i modelli matematici sono presentati insieme alle osservazioni e percezioni dei cittadini.
 
Accedendo al portale (www.eyeonearth.eu) chiunque può ricercare una località in Europa, il data base presenta i dati della qualità dell’acqua e dell’aria in quella località e le percezioni dei cittadini, se presenti.
 
Noi abbiamo cercato Firenze, e ci ha dato dei buoni valori sia sulla qualità dell’acqua che in relazione alla qualità dell’aria; il dato relativo alla qualità dell’acqua era condiviso anche dai cittadini che avevano inserito la loro percezione, mentre per l’aria, non abbiamo trovato commenti.   Nel caso della città di Copenhagen, dove la qualità dell’acqua è ritenuta buona sia sulla base dei dati scientifici che nella percezione dei cittadini, divergente risulta l’opinione dei danesi sulla qualità dell’aria, non percepita come buona, nonostante i positivi dati misurati.
 
Il nostro ambiente sta cambiando, e noi tutti ci accorgiamo anche di piccole differenze; Eye on Earth ci da l’opportunità di informare ed essere informati su questi cambiamenti. Quante più persone sono in grado di capire cosa sta accadendo nel loro territorio, tanto più contribuiranno a risolvere i problemi ambientali.
 
I cambiamenti ambientali richiedono una risposta globale, per questo EEA e Microsoft hanno unito le loro esperienze, nei rispettivi settori di competenza per fare fronte a questa sfida.
Combinare dati scientifici, modelli matematici e opinioni dei cittadini sulla qualità dell’acqua e dell’aria è una nuova opportunità sia per i politici che per tutti i cittadini.
 
Eye on Earth ha un’altra particolarità, quella di inviare informazioni tramite SMS, grazie alla partnership tra Microsoft e mBlox Inc., le informazioni ambientali possono raggiungere più di 3 bilioni di persone in quasi 200 paesi. L’invio di SMS si presenta come una componente essenziale dell'iniziativa. Questo strumento infatti è amico dell’ambiente e raggiunge chiunque in qualunque posto, senza alcuna barriera. Basta un telefono cellulare o un collegamento ad Internet.
 
Nel portale vengono fornite tutte le informazioni utili per accedere a questo servizio (http://eyeonearth.cloudapp.net/).
In futuro il portale Eye on Earth sarà arricchito di nuovi contenuti come la biodiversità ed il rumore.
 
Per approfondimenti visitate il sito: www.eyeonearth.eu
 
Testo di questo numero a cura di Stefani Calleri

 


Organizzazione con sistema di gestione certificato e laboratori accreditati
Maggiori informazioni all'indirizzo www.arpat.toscana.it/qualita




Azioni sul documento
Strumenti personali