Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Temi ambientali Acque Balneazione Ostreopsis ovata Dati monitoraggio

Dove Siamo

 

Ostreopsis Ovata

RSS
22/07/2015 08:15

Risultati delle analisi delle acque marine toscane per misurare la concentrazione di alga Ostreopsis ovata

ostreopsis ovataARPAT ha avviato il monitoraggio di Ostreopsis Ovata, in corrispondenza dei primi fenomeni di comparsa dell'alga sul litorale toscano. Il sistema di sorveglianza risponde alle indicazioni contenute nelle linee guida del Ministero della Sanità "Gestione del rischio associato alle fioriture di Ostreopsis ovata nelle coste italiane”.
 

I prelievi e le analisi sono effettuati con frequenza mensile a giugno e settembre e ogni 10-15 giorni a luglio ed agosto (intensificata in caso di fioritura). 

Punti di monitoraggio OstreopsisARPAT ha stabilito le aree a rischio ed ha predisposto dei piani di monitoraggio sia per la matrice acqua che per il substrato. Come criterio generale sono state scelte le stazioni che negli anni di indagine hanno evidenziato il superamento - in almeno una campagna di monitoraggio - del limite di 10.000 cell/L nella colonna d’acqua, previsto dalle linee guida ministeriali come soglia di attenzione.I tratti di costa interessati hanno determinate caratteristiche geomorfologiche (substrato roccioso, ciottoloso, presenza di pennelli e barriere artificiali, comunque a scarso ricambio idrico, dove le acque raggiungono temperature elevate) e sono localizzati nel comune di Massa, Pisa e Livorno. I punti di monitoraggio, di norma, coincidono con quelli identificati per il controllo dei parametri microbiologici nelle stesse acque di balneazione.

I dati della stagione in corso sono consultabili anche da mappa.

Le serie complete dei dati, anche delle stagioni precedenti, e ulteriori informazioni di dettaglio sono disponibili nella  banca dati sull'Otreopsis Ovata.

Azioni sul documento
Strumenti personali