Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Notizie brevi 2019 Expomove 2019 alla Fortezza da Basso

Dove Siamo

 

Expomove 2019 alla Fortezza da Basso

RSS
10/04/2019 10:05

Alla Fortezza da Basso 4 giorni di incontri e convegni su tutto quello che riguarda la mobilità elettrica e sostenibile, per fare un bilancio sullo stato dell’arte ma anche per delineare strategie e visioni future

Si è aperta a Firenze nei locali della Fortezza da Basso una nuova rassegna che intende porsi come evento di riferimento per tutto il comparto della mobilità elettrica e sostenibile che verrà a prefigurarsi nel prossimo futuro. La rassegna intende offrire un’opportunità di confronto e di conoscenza per accompagnare il visitatore in questo nuovo ambito della mobilità.

In realtà più volte nella storia, l’auto elettrica ha fatto la sua comparsa, senza mai affermarsi. Già alla metà dell’800 appaiono i primi veicoli da strada dotati di batterie. Agli inizi del ‘900 potevano competere alla pari con la auto a benzina, finché la maggiore convenienza e reperibilità dei carburanti fece perdere loro terreno. Alla fine degli anni Sessanta, in piena crisi petrolifera, l’auto elettrica sembrò di nuovo la soluzione migliore, ma anche questa volta non riuscì ad emergere sulle altre tecnologie.

Allora perché si parla di elettrico come di una “nuova” mobilità? Perché per motivi di carattere ambientale e di pressione antropica sul territorio e nei centri urbani pare non essere più procrastinabile l’abbandono della mobilità endotermica.

Fortezza da BassoExpomove presenta negli spazi espositivi della Fortezza tutti gli operatori coinvolti a vario titolo al processo di accompagnamento alla “nuova” mobilità, dai produttori di veicoli elettrici, alle tecnologie per la creazione di infrastrutture destinate alla ricarica, dai metodi di produzione e smaltimento sostenibile degli accumulatori alla creazione e predisposizione di eventi partecipativi che intendono accompagnare il cambiamenti di abitudini e comportamenti.

Incontri e convegni saranno l’occasione per conoscere le iniziative e le politiche predisposte dalle Regioni e dai Comuni impegnate nell’individuazione di strategie e scelte d’investimento per operare un’efficace transizione alla trazione elettrica (esenzione tassa di circolazione, parcheggi gratuiti ed accessi ZTL).

Incontri e tavole rotonde presieduti da un comitato scientifico di esperti relatori composto da ENEA, CNR-IIA e Kyoto Club presenteranno i loro studi e contributi per delineare le loro visioni di futuro.

L’evento intende proporsi come un’occasione di riflessione, conoscenza e programmazione per tradurre in fatti concreti la trasformazione delle nostre città a partire dal trasporto pubblico elettrico per poi giungere a quello privato.

Opereranno come facilitatori del passaggio al trasporto elettrico privato anche gli eventi che evocheranno la “nuova” mobilità come le gare di formula-e già operative e la Mille Miglia elettrica. Se da un lato la formula-e sarà un banco di prova per progredire nei processi tecnologici e prestazionali delle batterie/accumulatori, dall’altro sarà un elemento di avvicinamento del pubblico che potrà assistere alla corsa lungo i tracciati dei centri urbani mentre alla gara delle Mille Miglia sarà legata l’idea del percorso transregionale unito al progetto ed alla realizzazione di una rete infrastrutturale di ricarica.

Expomove intende essere aperto a tutti ed evitare che il processo di transizione alla trazione elettrica rimanga ancora una prerogativa esclusiva di centri di ricerca, dipartimenti universitari e case automobilistiche, tutti soggetti questi che a vario titolo sono oggi coinvolti in questo passaggio e che stanno spostando il baricentro dalla meccanica all’elettronica.

— archiviato sotto:
Azioni sul documento
Strumenti personali