Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Notizie brevi 2019 Comprendere i flussi di traffico per migliorare la qualità dell'aria

Dove Siamo

 

Comprendere i flussi di traffico per migliorare la qualità dell'aria

RSS
11/11/2019 07:30

In 6 città europee, tra cui Pisa, Livorno e Firenze, presente per 2 anni un servizio di previsione della qualità dell'aria sulla base dei flussi di traffico e del clima

L’obiettivo del progetto TRAFAIR "Understanding Traffic Flows To Improve Air Quality" è quello di rafforzare il monitoraggio dell'impatto ambientale di una delle principali cause dell’inquinamento atmosferico in città: il traffico.

TRAFAIR intende quindi monitorare la qualità dell'aria urbana utilizzando sensori presenti in 6 città europee e fare previsioni sulla qualità dell'aria urbana grazie a modelli di simulazione.

Nel corso dell’iniziativa, avviata a novembre 2018 e della durata di 24 mesi, 9 partner italiani e spagnoli svilupperanno servizi innovativi e sostenibili che combinano dati sulla qualità dell'aria, condizioni meteorologiche e flussi di traffico per produrre nuove informazioni a beneficio dei cittadini e dei decisori governativi.

Nonostante la consapevolezza dell’impatto ambientale e soprattutto sanitario dell'inquinamento atmosferico nelle città, mancano infatti ad oggi strumenti che supportino pubbliche amministrazioni e cittadini nella comprensione del livello di inquinamento urbano derivante dalle variabili condizioni di flusso di traffico. Questi strumenti consentirebbero, tra l’altro, di ottimizzare le strategie di controllo e aumentare la consapevolezza della qualità dell'aria.

TRAFAIR prevede di raggiungere quattro principali risultati:

  1. definire un set di metadati in grado di rappresentare le mappe della qualità dell'aria urbana;
  2. fornire una stima in tempo reale dell'inquinamento dell'aria in città su scala urbana;
  3. sviluppare un servizio di previsione della qualità dell'aria urbana basata su previsioni meteo e flussi di traffico;
  4. pubblicare un dataset aperto che descriva le mappe della qualità dell'aria e le mappe di previsione dell’inquinamento atmosferico in 6 città europee di dimensioni diverse: Zaragoza, Firenze, Modena, Livorno, Santiago de Compostela, Pisa.

In queste città il servizio sarà attivo per tutta la durata del progetto.

La Regione Toscana, Direzione "Organizzazione e sistemi informativi" - Settore "Ufficio per la transizione al digitale. Infrastrutture e Tecnologie per lo Sviluppo della Società dell'Informazione", è partner del progetto. Il capofila è l’Università di Modena e Reggio Emilia e gli altri partner sono l’ Università degli Studi di Firenze, l’Universidade de Santiago de Compostela, il Comune di Modena, Concello de Santiago de Compostela (ES), la Fundación Pública Gallega Centro Tecnológico de Supercomputación de Galicia (ES), l’Universidad de Zaragoza (ES) e la Lepida SpA.

Il progetto ha vinto il "Premio PA sostenibile – II Edizione. 100 progetti per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030" - Le 100 soluzioni più innovative“, Ambito CITTÀ, INFRASTRUTTURE E CAPITALE SOCIALE.

Il progetto TRAFAIR "Understanding Traffic Flows To Improve Air Quality" è stato finanziato dal bando Connecting Europe Facility 2014-2020, per i progetti di telecomunicazione a tema Public Open Data.

I dataset (inclusi i metadati) saranno pubblicati sui cataloghi dell'European Data Portal.

Nell’ambito del progetto è stata implementata un’indagine conoscitiva degli interessi di cittadini e turisti per applicazioni su dispositivi mobili. È possibile partecipare all’indagine on line.

Per approfondimenti:

— archiviato sotto:
Azioni sul documento

Il problema è sempre quello del numero di centraline di monitoraggio

Inviato da Utente anonimo il 11/11/2019 11:43

Sarebbe interessante sapere su quali dati verrà fatto lo studio e se verranno aggiunti nuovi punti di monitoraggio (penso a Firenze) a quelli esistenti che ritengo insufficienti per una modellazione di valore.

Rilevamento mobile.

Inviato da Utente anonimo il 12/11/2019 09:15

Vorrei proporre la possibilità di rilevazione fatta in modo mobile, con dispositivi indossati da persone,durante la vita quotidiana, in varie situazioni e quindi ambienti diversi. Potremmo avere un idea di dove arriva l'inquinamento.

Inquinamento da traffico

Inviato da Utente anonimo il 12/11/2019 12:27

Ottima iniziativa da estendere al territorio. In particolare chiedo di monitorare l'inquinamento dei piccoli centri della Versilia attraversati da traffico pesante di camion che trasportano marmi,marmette e materiali edili quasi sempre sciolti non protetti, con dispersione di particelle che si disperdono nell'aria insieme ai gas di scarico. Si tratta di paesi come Vallecchia (Pietrasanta), Querceta (Seravezza),Corvaia, ecc. Da tempo lungo l'Aurelia che attraversa alcune frazioni di Pietrasanta sono visibili striscioni di protesta per il traffico,senza che l'amministrazione abbia preso provvedimenti in tal senso. Ringrazio per l'attenzione, in attesa di cortese riscontro, saluto cordialmente Maria Adriana Giusti maria.giusti@polito.it

Strumenti personali