Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Notizie brevi 2019 1994-2019: l'evoluzione del controllo ambientale in Italia

Dove Siamo

 

1994-2019: l'evoluzione del controllo ambientale in Italia

RSS
06/11/2019 07:30

Nel 1995 nasceva in Toscana la prima agenzia ambientale regionale

La storia e l’evoluzione del controllo ambientale in Italia sono stati al centro di un approfondimento della rivista Ecoscienza che ha dato voce a coloro che hanno vissuto in prima persona tutto il processo, dall’istituzione del ministero dell’Ambiente nel 1986, al referendum abrogativo del 1993, fino al riconoscimento istituzionale del Sistema nazionale di protezione dell’ambiente (Snpa) con la legge 132/2016.

Tra i protagonisti di questi 25 anni di storia, Alessandro Lippi, ex Direttore generale di ARPAT, la prima agenzia ambientale regionale nata a seguito del referendum del 1993. Nell’articolo Un processo lungo e difficile per arrivare a un sistema integrato di salvaguardia dell’ambiente, l'ex direttore ripercorre le tappe della progressiva costruzione delle singole agenzie e di dinamica del sistema nazionale, analizzando le novità via via introdotte dall’impianto normativo, e non solo, e le numerose difficoltà con cui le agenzie si sono dovute confrontare, difficoltà che in parte ancora permangono, basti pensare al problema delle risorse finanziarie assegnate alle agenzie. Oggi, infatti, "grazie alla costituzione formale (15/20 anni dopo) del Sistema nazionale per la protezione ambientale (Ispra e le Agenzie), si rafforzano i poteri di indirizzo tecnico centrali e compaiono i livelli essenziali di prestazioni tecniche ambientali (Lepta); ma il problema del finanziamento non si affronta in maniera strutturale e il sistema manca di garanzia statale".

— archiviato sotto: ,
Azioni sul documento
Strumenti personali