Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

logo twitter logo facebook logo flickr logo youtube logo issuu logo RSS app ARPAT per dispositivi mobili
Sei in: Home Notizie Notizie brevi 2017 Il progetto REPORT

Dove Siamo

 

Il progetto REPORT

RSS
24/08/2017 07:30

Fra i progetti recentemente approvati dal Programma Interreg Italia-Francia Marittimo

Nel mese di luglio 2017 il Consiglio di Sorveglianza del Programma Interreg Italia-Francia Marittimo 2014-2020 ha approvato 32 nuovi progetti, fra questi anche un progetto - REPORT - a cui ARPAT partecipa insieme a Università degli studi di Genova, Università di Pisa, Centre Scientifique et Technique du Bâment Alpes Marittimes, Université de Corse Pasquale Paoli, Università degli studi di Cagliari.

L’obiettivo generale a lungo termine di REPORT è la mitigazione delle emissioni sonore e l’impatto acustico dei porti nell’area di cooperazione transfrontaliera per rendere più sostenibile le infrastrutture portuali dello Spazio Marittimo.

Tutto ciò è ottenibile attraverso la creazione di un approccio specifico per la corretta gestione del rumore portuale ad oggi mancante nel sistema normativo, destinato a tutti quei soggetti che intendono mitigare l’impatto acustico proveniente dai porti.

Tale metodologia, sviluppata in maniera multidisciplinare grazie alle diverse competenze degli Enti Scientifici che compongono la partnership, mira ad essere recepita ed integrata all’interno della Direttiva 2002/49/CE la quale non richiede specificamente una valutazione del rumore emesso dai porti ma lo assimila a rumore industriale senza tenere conto delle caratteristiche e peculiarità di tali realtà: presenza di sorgenti sonore complesse di diversa natura e caratteristiche, distribuzione delle sorgenti stesse, caratteristiche peculiari di propagazione (ad es. specchio d’acqua antistante alle infrastrutture).

Inoltre, un’integrazione della normativa dal punto di vista dell’impatto acustico andrebbe a completare il quadro dell’analisi dell’inquinamento da agenti fisici (già inclusivo degli approcci relativi all’inquinamento atmosferico).

Le simulazioni numeriche e i nuovi algoritmi e metodologie atti a delineare e definire le migliori strategie comuni per l’abbattimento dell’inquinamento acustico che saranno sviluppati nell’ambito REPORT sono per propria natura a carattere generale e quindi pensati per essere applicabili e replicabili in ogni realtà portuale.

Ciò permetterà di contribuire, pertanto, a garantire lo sviluppo sostenibile dei porti commerciali e delle piattaforme logistiche collegate, assicurandone crescita ed espansione, andando nel contempo a limitare l’impatto sulla popolazione urbana circostante la cui sensibilità nell’ambito dell’inquinamento acustico risulta sempre crescente.

— archiviato sotto: , ,
Azioni sul documento
Strumenti personali