Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Notizie brevi 2017 Fiume Morto: gli accertamenti per uno sversamento di idrocarburi

Dove Siamo

 

Fiume Morto: gli accertamenti per uno sversamento di idrocarburi

RSS
12/10/2017 07:00

In località Gello (Pisa), nel mese di settembre

Fiume Morto: gli accertamenti per uno sversamento di idrocarburi

Zona del fiume a monte del ponte di Via di Gello.

A seguito di una segnalazione pervenuta al Dipartimento ARPAT di Pisa, il 12 settembre 2017, alle 16.15 dello stesso giorno, tecnici dell'Agenzia hanno effettuato un sopralluogo, lungo il fiume Morto, all’altezza del ponte di Via di Gello (Pisa), verificando la presenza sulla superficie dell’acqua di alcune chiazze con iridescenza tipica degli idrocarburi.

L’iridescenza era visibile per un tratto di circa 15 metri a monte e a valle del ponte stesso.

Zona immissione scarico nel fiume.A valle del ponte (lato Comune di Pisa) è presente uno scarico della fognatura bianca parallela a via di Gello, presso il quale era visibile la stessa tipologia di iridescenza.

Si segnala che nel precedente fine settimana la città di Pisa era stata interessata da piogge molto intense.

Sono stati prelevati due campioni di acqua superficiale, uno nella zona di immissione dello scarico della fognatura bianca nel fiume ed uno nella zona centrale del fiume (a monte del ponte di via di Gello), i cui risultati analitici hanno confermato la presenza di idrocarburi pesanti in concentrazione maggiore nel campione prelevato all’uscita dello scarico della fognatura proveniente da Via di Gello.

Di tali accertamenti è stata data comunicazione alla Regione
Toscana ed al Comune di Pisa, ai fini di una discussione nell’ambito del procedimento di bonifica, in buona parte già attivato, da parte della caserma Gamerra di via di Gello.

mappa

Tab. 1 - Riepilogo risultati campionamento
Punto prelievoIdrocarburi pesanti
(µg/L)
Fiume Morto - zona immissione scarico18000
Fiume Morto - zona centrale1200

 

Azioni sul documento

sversamento idrocarburi nel fiume morto

Inviato da Utente anonimo il 12/10/2017 08:45

le analisi hanno solo confermato quello che era evidente già sia visivamente che all'olfatto; a questo punto cosa verrà fatto per evitare che questi sversamenti, avvenuti altre volte sempre in occasione di piogge intense e sempre dallo stessa condotta, continuino? Giovanni Santangelo abitante delle Maggiola S.Giuliano

sversamento idrocarburi nel fiume morto

Inviato da Utente anonimo il 12/10/2017 09:36

Come c'è scritto nelle ultime righe della notizia è in corso la bonifica dei vecchi serbatoi presenti nella caserma Gamerra che dovrebbe poter evitare il ripetersi del fenomeno.

Strumenti personali