Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Notizie brevi 2017 Definizione delle pertinenze esterne

Dove Siamo

 

Definizione delle pertinenze esterne

RSS
20/03/2017 07:30

Approvate le Linee guida elaborate da ISPRA e dalle ARPA/APPA

Il DM 7 dicembre 2016 “Approvazione delle Linee guida, predisposte dall'ISPRA e dalle ARPA/APPA, relativamente alla definizione delle pertinenze esterne con dimensioni abitabili” va a completare la serie di Linee guida previste dall’art. 14 del DL 179/2012 in fase di valutazione previsionale per la determinazione del campo elettromagnetico prodotto dagli impianti di tele radio comunicazione.

Con il nuovo decreto vengono ora fornite le definizioni delle pertinenze esterne con dimensioni abitabili.

Per ambiente abitativo con «permanenze continuative non inferiori a quattro ore giornaliere» si è inteso un luogo definito tale negli strumenti urbanistici e, per quanto attiene alla definizione di pertinenze esterne con dimensioni abitabili, si assume una superficie minima di 2 m2 con profondità pari ad almeno 1,4 m, al fine di consentire lo stazionamento e la manovra di persone a ridotta mobilità e l’allestimento di un tavolino da esterno corredato di seduta.

Riconosciuta l’impossibilità di definire univocamente le “pertinenze esterne di dimensioni abitabili”, è stato predisposto un elenco degli elementi pertinenziali che rientrano nel campo di applicabilità dei valori di attenzione di cui all’art. 14 del DL 179/2012.

Stante l’estrema variabilità delle possibili configurazioni abitative tipiche della realtà italiana, le Linee guida riconoscono che, nell’esperienza applicativa, potranno palesarsi ulteriori fattispecie attualmente non previste. Tuttavia, rimandano l’inserimento di tali ulteriori casi alle future revisioni delle Linee Guida, restando esclusa, quindi, la possibilità di tenerne conto prima della prossima revisione.

Sarà cura del proponente l'opera, infine, documentare nella cartografia presentata ai fini dell'accertamento della compatibilità del progetto con i limiti di esposizione, i valori di attenzione e gli obiettivi di qualità i casi di:

  • edifici o porzioni di edifici non classificabili come “pertinenze esterne con dimensioni abitabili con permanenze continuative non inferiori a quattro ore giornaliere” quali magazzini, cantine, garage, sottotetti non abitabili, box auto, fienili, legnaie, ecc.;
  • luoghi non classificabili come pertinenze esterne di dimensioni abitabili, ai sensi di quanto stabilito nelle Linee guida.
— archiviato sotto: ,
Azioni sul documento
Strumenti personali