Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Notizie brevi 2012 Nuova pescata nella zona di ritrovamento dei bidoni tossici

Dove Siamo

 

Nuova pescata nella zona di ritrovamento dei bidoni tossici

RSS
24/03/2012 20:50

Raccolto anche uno dei bidoni

Nel pomeriggio di venerdì 23 marzo pomeriggio, è stata effettuata una battuta di pesca di monitoraggio nell'area di ritrovamento dei fusti condotta da Castalia per conto dell'armatore dell'Eurocargo Venezia.
 
Il campionamento del pesce è stato controllato dai tecnici di ARPAT che si trovavano a bordo della nave; il campione, che era abbondante, è successivamente stato consegnato ai veterinari della Asl 6 di Livorno che lo hanno trasferito laboratori dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale (IZS) per le relative analisi.
 
L'attività rientra nell'ambito del piano di monitoraggio ambientale previsto a cura di Castalia, con la partecipazione di ARPAT, che fra l'altro prevede di ripetere queste batture di pesca con cadenza mensile per sei mesi.
 
Nella rete da pesca è rimasto impigliato anche un bidone vuoto del carico disperso (vedi foto), che è stato portato a riva.
Azioni sul documento
Strumenti personali