Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Comunicati stampa 2019 Precisazioni sulle anticipazioni della trasmissione Report di Rai3

Precisazioni sulle anticipazioni della trasmissione Report di Rai3

RSS

In modo da completare le informazioni contenute negli spezzoni, necessariamente molto brevi, delle interviste rilasciate dalle nostre dirigenti.

29/11/2019

Ci riferiamo alle anticipazioni della trasmissione di Report-Rai 3 che sarà diffusa lunedì 2 dicembre sull’impianto industriale Solvay di Rosignano Marittimo e le antistanti spiagge e zone costiere.

Riteniamo utile fornire alcune precisazioni, in modo da completare le informazioni contenute negli spezzoni, necessariamente molto brevi, delle interviste rilasciate dalle nostre dirigenti.

Per quanto riguarda la balneazione, i parametri da controllare, secondo la normativa europea ed italiana, sono quelli microbiologici, in particolare escherichia coli ed enterococchi intestinali. Questo monitoraggio è specificamente finalizzato alla tutela della salute dei bagnanti. Sulla base dei risultati quadriennali di tale monitoraggio ogni anno viene stabilita la classificazione dei vari tratti di costa. Per quanto riguarda il comune di Rosignano Marittimo l’attuale classificazione è di “eccellente”. Va sottolineato, comunque, che alla foce dello scarico della Solvay è presente un divieto permanente di balneazione per motivi igienico-sanitari. Tutti i dati del monitoraggio svolto sono pubblicati sul sito dell’Agenzia.

Per quanto riguarda il mercurio – così come per molte altre sostanze – ARPAT svolge, in base a normative europee ed italiane, un’attività di monitoraggio, ai fini ambientali, delle aree marino-costiere. In base a tale attività, nell’ultimo triennio il mercurio a Rosignano (0,11 microg/l) non risponde allo Standard di Qualità Ambientale - Massima Concentrazione Ammissibile, che è di 0,07 microg/l.

Tale requisito ambientale, stabilito da una normativa che non riguarda la balneazione, è superato non solo a Rosignano (Lillatro), ma anche per origini naturali o minerarie, a Piombino (Salivoli), Costa Albegna (foce) e Arcipelago Isole Minori (Giglio).

In merito a tali valori va osservato che per il mercurio il limite per l’acqua potabile è di 1 microg/l, ben superiore a quanto rilevato in mare.

 

Tutti i dati del monitoraggio svolto sono pubblicati sul sito dell’Agenzia.

 

Azioni sul documento
Strumenti personali