Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

logo twitter logo facebook logo flickr logo youtube logo issuu logo RSS app ARPAT per dispositivi mobili
Sei in: Home Notizie Comunicati stampa 2018 Emissioni non autorizzate da stamperia tessile cinese

Dove Siamo

 

Emissioni non autorizzate da stamperia tessile cinese

RSS

A Prato nuovi controlli alle attività produttive con impatto ambientale sul territorio

13/04/2018

Nell’ambito di un intervento interforze, giovedì 12 aprile 2018 il Nucleo Ambientale della Polizia Municipale e personale del Dipartimento ARPAT di Prato hanno sottoposto a sequestro penale un macchinario appartenente ad un’azienda a conduzione cinese che operava in zona Vergaio.

La ditta, che svolgeva attività di stampa transfer di tessuti in conto terzi, risultava attiva già a partire dall’anno 2015 ma solo nei primi mesi del 2018 aveva richiesto l’autorizzazione ambientale, che non era stata ancora rilasciata.

Al momento dell’accesso, all’interno dei locali era presente, in maniera diffusa, un forte odore di sostanze chimiche, dovuto, con probabilità, all’evaporazione sia delle sostanze presenti sul tessuto da stampare che delle sostanze lubrificanti utilizzate per la manutenzione, causata dall’eccessiva temperatura al quale il macchinario stava lavorando. Pertanto la calandra è stata sottoposta a sequestro penale ed il titolare è stato deferito all’autorità giudiziaria per i reati previsti dal testo unico ambientale (D.Lgs 152/06).

Sono state riscontrate anche violazioni circa la gestione dei rifiuti, presenti in grandi quantitativi all’interno del magazzino, con particolare riguardo ai fusti esausti di inchiostri da stampa, la cui presenza non era appositamente riportata sul registro di carico e scarico dell’azienda.

 
— archiviato sotto: ,
Azioni sul documento
Strumenti personali