Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Comunicati stampa 2017 Camaiore (LU): accertamenti ARPAT per un capannone bruciato

Dove Siamo

 

Camaiore (LU): accertamenti ARPAT per un capannone bruciato

RSS

Necessario il controllo delle zone circostanti per la rimozione di frammenti di fibrocemento dispersi durante l'incendio

10/11/2017

A seguito della richiesta di intervento da parte dalle sala operativa della Protezione Civile, tecnici Settore Versilia-Massaciuccoli ARPAT mercoledì 8 novembre hanno effettuato un sopralluogo presso la ditta ARCO arredamenti, situata in via dei Falegnami, nel Comune di Camaiore, oggetto di un incendio sviluppatosi la notte fra il 7 e l'8 novembre 2017.

Dal sopralluogo è emerso che la copertura del capannone in lastre di fibrocemento risaliva agli anni settanta e quindi presumibilmente conteneva fibre di amianto; a tale proposito sono stati prelevati due campioni, uno all’interno del capannone e uno esternamente per le opportune verifiche analitiche.

Dai controlli effettuati lungo il perimetro dell’area è stata notata la presenza di frammenti di fibrocemento nell’aiuola di via Degli Armatori, all’ingresso dello stabilimento confinante con la ditta ARCO e sul tetto della ditta Naval System.

Considerato che non è possibile escludere che frammenti di tale materiale si trovino in altre zone limitrofe o sulle coperture degli edifici confinati con la ditta ARCO, ARPAT ha invitato l’Amministrazione Comunale - oltre che provvedere alla rimozione dei frammenti presenti nell’aiuola di via degli Armatori - ad emanare apposita ordinanza affinché venga effettuato un controllo dei tetti degli edifici confinanti con la ditta, e l’eventuale rimozione del materiale. 

— archiviato sotto: , , ,
Azioni sul documento
Strumenti personali