Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie Comunicati stampa 2012 Ostreopsis ovata nel litorale apuano

Dove Siamo

 

Ostreopsis ovata nel litorale apuano

RSS

Si sono significativamente abbassate le concentrazioni nei punti di monitoraggio del litorale apuano nell’ultimo campionamento del 17 luglio

19/07/2012

Con l'entrata in vigore del decreto 30 marzo 2010, attuativo del D.Lgs 116/2008, è diventato obbligatorio (art.3) effettuare monitoraggi in aree a rischio di Ostreopsis ovata. ARPAT ha stabilito le aree a rischio e ha predisposto piani di monitoraggio. Sono state scelte le stazioni che negli anni passati hanno evidenziato il superamento, in almeno una campagna di monitoraggio, del “valore critico” previsto dalle Linee Guida ministeriali del 2007 di 10.000 cell/L nella colonna d’acqua. I prelievi vengono di norma effettuati nei mesi di luglio ed agosto, verificato negli anni come periodo critico per la fioritura.

 

Il prelievo effettuato il 9 luglio nelle 4 stazioni di Massa ha evidenziato nelle zone denominate MS1 e MS2 una concentrazione di O. ovata in colonna d’acqua molto elevata, decisamente superiore al valore critico di 10.000 cell/L, indicativa in questi punti di una fioritura algale in corso. La tabella che segue riporta i risultati del campionamento di luglio (7 e 9 luglio 2012) per la ricerca di O. ovata presso le stazioni di monitoraggio nel litorale toscano.

ostreopsis-tab1.gif

 

ARPAT ha predisposto un campionamento straordinario nelle stazioni del litorale apuano il giorno 17 luglio, appena è stato possibile per le condizioni meteo marine. La tabella che segue riporta i risultati del controllo che indicano un significativo abbassamento della presenza algale, con permanenza di un stato di attenzione in una stazione che presenta valori superiori a quelli ritenuti critici dalle linee guida ministeriali.
 
ostreopsis-tab2.gif
 

Ulteriori controlli saranno effettuati nella prossima settimana. ARPAT comunica regolarmente i risultati al comune e alla ASL competenti per territorio.
 

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito Web ARPAT alla pagina http://www.arpat.toscana.it/temi-ambientali/acqua/balneazione/ostreopsis-ovata/il-monitoraggio-di-ostreopsis-ovata

Azioni sul documento
Strumenti personali