Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie ARPATnews 2020 009-20

Dove Siamo

 
ARPAT News - newsletter sulle tematiche ambientali
Venerdì 24 gennaio 2020

Sito Web ARPAT: le statistiche 2015-2019


RSS

I dati rilevati da Google Analytics. Circa 295.000 utenti e 1.383.000 pagine visualizzate nel 2019

Il sito Web ARPAT, fra quelli del Sistema nazionale per la protezione dell'ambiente (Snpa), dopo quello di Ispra (l'Istituto superiore per la protezione dell'ambiente) e quelli delle agenzie ambientali regionali che gestiscono anche il servizio meteo (che ha un indiscutibile effetto "traino"), risulta quello più utilizzato dai "navigatori".

Nel 2019 sono stati 295.565 gli utenti che hanno navigato nel sito Web di ARPAT, per un totale di  517.258 sessioni e 1.383.168 pagine viste. Questi dati e gli altri che andiamo a presentare sono stati tutti rilevati utilizzando Google Analytics, piattaforma molto diffusa per effettuare questo tipo di analisi. 

I dati degli ultimi anni riflettono la ormai vetustà del sito, che è rimasto sostanzialmente lo stesso dal 2011, e non più al passo dei tempi, e necessita di un rinnovamento complessivo; non è responsive, cioé non si adatta automaticamente al tipo di mezzo (pc, tablet, smartphone) da cui viene consultato, e sempre di più i navigatori sul Web tendono ad utilizzare dispositivi mobili (a livello mondiale attualmente più della metà degli utenti naviga con dispositivi diversi da un PC). Ci sono forti limitazioni alla presentazione di immagini e video, che oggigiorno costituiscono l'elemento forte di qualsiasi comunicazione. Sostanzialmente riesce a mantenere livelli accettabili di frequentazione grazie alla ricchezza dei contenuti presenti.

web-arpat.jpg

statistiche mensili sito web arpat

Nel 2019 il 69% degli utenti del sito Web ARPAT lo hanno raggiunto da un computer desktop, ed il 31% da dispositivi mobili; tale fatto è probabilmente indicativo di una prevalenza di utilizzatori "professionali" dei contenuti del sito, ma anche della non ottimale visualizzazione delle pagine da dispositivi mobili. Ad esempio il sito del Sistema nazionale per la protezione dell'ambiente, che invece è responsive, ha registrato nello stesso periodo di tempo il 46% di utenti provenienti da smartphone e tablet..

utenti sito Web Arpat per dispositivo di provenienza

Riguardo al modo con cui i visitatori sono giunti sul sito Web, si rileva che una quota maggioritaria (67%) lo fa direttamente, cioè digitando l'indirizzo (o cliccando sui link presenti nella newsletter quotidiana ARPATnews), in diminuzione coloro invece che arrivano dai motori di ricerca, con un 31%..

Piuttosto ridotto risulta ancora il numero di visitatori che arrivano sul sito Web dai social media, fra questi la netta maggioranza è proveniente da Facebook.

sessioni sul sito web arpat provenienti dai social media

Per quanto riguarda le sezioni in cui è organizzato il sito Web che registrano un maggior numero di visitatori, la quota prevalente (29%) è quella relativa alle notizie, veicolate appunto da ARPATnews (anche se nel 2019 si registra una significativa diminuzione), seguita dalle pagine dei "Temi ambientali" (25%).

pagine viste sito web arpat per sezioni


Glossario da Google Analytics

n. Utenti: il numero totale di visitatori in un certo arco di tempo.

n. Sessioni: il numero totale delle sessioni nell’intervallo temporale considerato. La singola sessione corrisponde al periodo di tempo in cui un utente è attivo sul sito. Per impostazione predefinita, se un utente non è attivo per 30 minuti o più, qualsiasi attività futura verrà attribuita a una nuova sessione. Gli utenti che abbandonano il sito e tornano entro 30 minuti verranno conteggiati come parte della sessione originale.

n. Visualizzazione di pagina: il numero totale di volte in cui le pagine sono state visualizzate dagli utenti.


Organizzazione con sistema di gestione certificato e laboratori accreditati
Maggiori informazioni all'indirizzo www.arpat.toscana.it/qualita




— archiviato sotto: ,
Azioni sul documento
Strumenti personali