Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

logo twitter logo facebook logo flickr logo youtube logo issuu logo RSS app ARPAT per dispositivi mobili
Sei in: Home Notizie ARPATnews 2018 081-18

Dove Siamo

 
ARPAT News - newsletter sulle tematiche ambientali
Giovedì 21 Giugno 2018

Area industriale Tenaris Dalmine: in via di conclusione la bonifica del sito inquinato LI015a


RSS

ARPAT esprime parere favorevole al rilascio della certificazione di avvenuta bonifica e messa in sicurezza operativa del sito LI015a posto all’interno dell’area industriale Tenaris – Dalmine SpA di Piombino

Sta giungendo al termine l’iter amministrativo di bonifica del sito interno all’area industriale Tenaris-Dalmine SpA, individuato con sigla LI015a. Infatti, di recente, il Dipartimento ARPAT di Piombino, su richiesta della Regione Toscana, ha espresso parere favorevole al rilascio della certificazione di bonifica e messa in sicurezza del sito menzionato, interessato da superamenti delle contaminazioni soglia di rischio (CSR) per l’arsenico, l’esaclorobenzene e gli idrocarburi.

Per quanto riguarda gli inquinanti organici la Tenaris-Dalmine SpA (di seguito definita anche proponente) ha provveduto alla bonifica rimuovendo il terreno non conforme, mentre per i terreni contaminati da arsenico, il proponente ha effettuato una messa in sicurezza attraverso la realizzazione di una copertura e, per alcune aree specificatamente individuate, con l’installazione di una recinzione fissa, impedendone l’accesso.

Le attività di bonifica e messa in sicurezza sono state realizzate nel corso del 2017, il Dipartimento ARPAT ha seguito tutti i lavori, verificando il fondo scavo, prelevando campioni ed effettuando in contradditorio le analisi, da cui sono emersi valori inferiori alle concentrazioni sostanze contaminanti (CSC) per tutti i campioni analizzati, dati confermati anche dai laboratori incaricati dal proponente.

Le aree più prossime alle attività produttive, frequentate da personale a lavoro, sono state messe in sicurezza disponendo una pavimentazione, complessivamente più di 10.000 metri quadrati, realizzata con uno strato di conglomerato bituminoso in grado di impermeabilizzare il terreno e dotato di rete di raccolta delle acque meteoriche.

Anche in questo caso, il Dipartimento ARPAT di Piombino ha monitorato l’intera fase di realizzazione dell’intervento, chiedendo al proponente di verificare annualmente lo stato di manutenzione della pavimentazione e di documentare l’attività di monitoraggio svolta.

Tenaris Dalmine recinzione zona soggetta a bonificaPer quanto riguarda invece le aree lontane dalle zone produttive, ma comunque interessate da superamenti delle CSR per l’arsenico, sono state messe in sicurezza con l’installazione di una recinzione metallica fissa dotata di cartellonistica con divieto di accesso.

Gli operatori del dipartimento di Piombino hanno presenziato ai lavori di confinamento delle aree, prevedendo, per il futuro, che Tenaris-Dalmine SpA effettui l’attività di controllo e monitoraggio della recinzione e della cartellonistica informativa.

Testo di Stefania Calleri con la collaborazione di Luca Spagli

 

 

 

Organizzazione con sistema di gestione certificato e laboratori accreditati
Maggiori informazioni all'indirizzo www.arpat.toscana.it/qualita




Azioni sul documento
Strumenti personali