Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

logo twitter logo facebook logo flickr logo youtube logo issuu logo RSS app ARPAT per dispositivi mobili
Sei in: Home Notizie ARPATnews 2018 056-18
ARPAT News - newsletter sulle tematiche ambientali
Venerdì 11 Maggio 2018

L'Agenzia energetica regionale presenta il SIERT


RSS

Presto un catasto aggiornato che fotografa la situazione dei consumi e dell'efficienza energetica per usi civili su tutto il territorio

Grande affluenza al convegno di presentazione "Il sistema informativo regionale sull'efficienza energetica (SIERT): Catasto Impianti Termici (CIT) e Certificazione energetica degli Edifici (APE)", organizzato da Agenzia Fiorentina per l'Energia in collaborazione con l'Assessorato all'Ambiente della Regione Toscana, che si è svolto nell'ambito della manifestazione KLIMAHOUSE TOSCANA 2018.

Davanti a oltre 300 persone tra manutentori ed installatori di impianti termici, oltre che progettisti e altri operatori del settore, sabato 14 aprile 2018 è stato illustrato come è nato e come si evolverà nel tempo attraverso le sue molteplici funzioni il SIERT, strumento telematico che consentirà di uniformare la pianificazione, la gestione ed i controlli in materia di Efficienza Energetica.

Il SIERT infatti unificherà all’interno di un’unica piattaforma le due banche dati principali in materia di efficienza energetica:

  • il C.I.T., Catasto degli Impianti Termici di climatizzazione invernale e/o estiva di tutto il territorio regionale fino ad ora suddivisi in 15 database gestiti dalle Agenzie provinciale e/o Comuni nel quale venivano inseriti con modalità, procedure e standard, ovviamente diversi da zona a zona, i controlli di Efficienza Energetica obbligatori per legge;
  • l’APE (Sistema Informativo Certificazione Energetica) dedicato alla gestione degli APE – attestati di prestazione energetica – che misurano le performance energetiche degli immobili.

pubblico klimahouse"Questa iniziativa – ha detto l'Assessore regionale all'ambiente Federica Fratoni, intervenendo in apertura dei lavori - segna il passaggio da un sistema frazionato fra vari territori ad un unico livello regionale. Si tratta non solo di una riorganizzazione, ma della costituzione di un nuovo strumento, l'agenzia energetica regionale, al servizio di operatori e utenti per l'attuazione di una nuova politica ambientale di contrasto ai cambiamenti climatici. In questo senso sappiamo quanto è importante il patto di collaborazione con le imprese, finalizzato a fornire al cittadino tutte le informazioni per compiere scelte consapevoli e orientate alla sostenibilità. La grande partecipazione di oggi ci conferma la bontà della strada intrapresa".

Per quanto riguarda il CIT, poiché come previsto dal 1 Gennaio 2017 tutta la materia relativa ai controlli di efficienza energetica degli impianti termici, di climatizzazione invernale e/o estiva, è tornata sotto la competenza della Regione Toscana, lo strumento è già operativo da agosto 2017 ed allo stato attuale è stata completata anche la migrazione dei dati dei preesistenti catasti (escluse le città di Firenze e Grosseto la cui competenza sui controlli passerà alla Regione al 01/01/2019): attualmente sul CIT si trovano dunque circa 1’400’000 impianti, 2’600’000 RCEE e 2800 manutentori accreditati, con una media di 1 impianto ogni 2,6 residenti in Toscana.

La piena operatività dello strumento, testimoniata dai 6500 RCEE a settimana inseriti nel CIT e destinati ad aumentare ancora, ora che è attivo su tutto il territorio regionale, è stata possibile anche grazie ad una capillare opera di formazione che ha previsto l’organizzazione, in collaborazione con CNA e CONFARTIGIANATO, di incontri informativi di I livello, di presentazione introduttiva al SIERT, e corsi di formazione gratuiti di II livello rivolti a tutte le imprese di manutenzione ed installazione iscritte alla Camera di Commercio e operative su territorio regionale. Oltre 130 sono i corsi svolti fino ad oggi e altri sono in programma, per un totale di più di 900 ditte formate sull’applicativo.

Ancora in via di definizione, invece, è la sezione relativa agli Attestati di Prestazione Energetica (APE), che costituirà un importante strumento di gestione, di accesso e successivamente di elaborazione dei dati relativi agli APE degli immobili toscani. Tra non molto, dunque, i cittadini, ovvero i proprietari delle unità immobiliari (i cui dati di efficienza energetica siano stati trasmessi al Sistema Informativo tramite i normali adempimenti), i soggetti certificatori, gli ispettori, i notai (per l'esercizio delle loro funzioni relative al trasferimento della proprietà delle unità immobiliari) ed i Comuni avranno possibilità di accedere ai dati presenti in piattaforma.

In questo modo, la Regione Toscana avrà a disposizione un catasto aggiornato che fotografa la situazione dei consumi e dell'efficienza energetica per usi civili su tutto il territorio.

la strada per arrivare al SIERT

In questo processo di cambiamento e di riorganizzazione, infatti, la Regione Toscana si avvarrà dell’Agenzia Regionale Recupero Risorse (ARRR S.p.A.) in cui confluiranno tutte le Agenzie energetiche presenti su territorio regionale; l'Agenzia gestirà sia il sistema informativo sia le funzioni di accertamento e controllo ad esso collegate.

Alla luce di questi significativi cambiamenti, introdotti dalla L.R. 85/2016 e successiva delibera di Giunta del 27/12/2016, la Regione Toscana sta predisponendo, inoltre, un'importante campagna di comunicazione rivolta a tutti: cittadini e imprese di manutenzione e installazione degli impianti temici e di condizionamento/raffrescamento dell’aria.

L’obbiettivo prefissato è quello informare tutti gli utenti e gli operatori del settore che cambia il soggetto di riferimento preposto al controllo e alle ispezioni sugli impianti termici e che tutto il sistema di contribuzione e verifica sarà unificato su base regionale.

È importante ricordare al cittadino quali sono le modalità e i tempi per l’autodichiarazione e la manutenzione dell’impianto, ma soprattutto spiegare a cosa serve: una maggiore sicurezza per gli utenti, maggiore tutela della salute, riduzione dei consumi energetici, risparmio economico, minori emissioni in atmosfera e quindi minore inquinamento.

La strada verso il cambiamento è iniziata e la direzione scelta è quella di una maggiore attenzione e consapevolezza nell’ottica della sostenibilità e dell’efficienza energetica che si tradurrà in un'attività realmente a servizio dei cittadini, capace di garantire risparmio e benefici in termini ambientali ed economici.

Importante sottolineare, infine, anche che l’unicità del lavoro fin qui illustrato è il fatto di essere stato interamente realizzato da personale della Regione Toscana e delle Agenzie Energetiche Regionali, utilizzando strumenti informatici open source, senza impegno di risorse finanziarie aggiuntive.

Testo di Francesca Vagaggini - Agenzia Fiorentina per l’Energia s.r.l.

 

Organizzazione con sistema di gestione certificato e laboratori accreditati
Maggiori informazioni all'indirizzo www.arpat.toscana.it/qualita




— archiviato sotto: ,
Azioni sul documento
Strumenti personali