Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie ARPATnews 2017 053-12
ARPAT News - newsletter sulle tematiche ambientali
Lunedì 20 Marzo 2017

Educazione globale Azione locale


RSS

Nuova linfa per l'educazione alla sostenibilità dal convegno del 9 marzo 2017 a Bologna

Da più di un lustro, sia a livello regionale che nazionale, ben pochi sono stati i finanziamenti e le azioni volte a sostenere i sistemi o le politiche sull’Educazione ambientale-alla sostenibilità, malgrado qualche eccezione di eccellenza (la Toscana tra queste). Le premesse e le prospettive degli intervenuti il 9 marzo 2017 al Convegno Educazione globale Azione locale lasciano ampi spazi alla speranza.

L’iniziativa, volta a presentare il Programma di educazione alla sostenibilità dell'Emilia-Romagna 2017/2019 agli attori locali (scuole, operatori Centri di educazione alla sostenibilità, Enti locali, etc.) ed anche provenienti da altre regioni, è diventata in realtà un luogo di confronto e rilancio per l’educazione alla sostenibilità tutta, nonché di riflessione sul caso Emilia Romagna: un esempio virtuoso di collaborazione tra vari soggetti a vari livelli con la regia dell’ARPAE.

Tutti gli intervenuti hanno parlato con estrema competenza, nell’ambito dei diversi ruoli, ed hanno convenuto sull’importanza dell’educazione alla sostenibilità e di politiche ed azioni per sostenerla.

La Ministra dell’Istruzione ed Università, oltre a sottolineare tra le altre cose l’urgenza di ristabilire la rete nazionale, ha esplicitato che tra i 10 bandi del PON 2014-2020, presentati a fine gennaio 2017 e che in generale hanno l’obiettivo di rafforzare le competenze di studentesse e studenti nel quadro degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030, il bando su Competenze di cittadinanza globale stanzia 120 milioni per progetti anche di educazione ambientale.

Gli assessori all’Istruzione e all'Ambiente dell’Emilia Romagna hanno evidenziato l’approccio integrato delle politiche locali sull’educazione alla sostenibilità e presentato gli ambiti di lavoro su cui intendono procedere:

  • siglare un accordo con l’Ufficio scolastico regionale e quindi con il mondo della scuola riguardo allo sviluppo della progettazione PON,
  • applicare il Programma di educazione alla sostenibilità che, come ha illustrato il dirigente Responsabile di Area Educazione alla sostenibilità dell’ARPAE, è uno strumento assai organico e multidimensionale,
  • sostenere la rinascita della rete nazionale a partire dal neonato Sistema Agenziale SNPA.

Proprio il Sistema nazionale di ISPRA e delle Agenzie ha visto il varo della sua funzione di motore della rinascita della rete nazionale e locale di educazione ambientale o alla sostenibilità.

È auspicabile che presto in tutte le regioni le Agenzie di protezione dell’ambiente assumano il ruolo di cabina di regia dei sistemi di educazione alla sostenibilità che la Legge 132/16 e che il livello politico nazionale e locale chiedono.

Per approfondire: la differita streaming del convegno


Organizzazione con sistema di gestione certificato e laboratori accreditati
Maggiori informazioni all'indirizzo www.arpat.toscana.it/qualita




— archiviato sotto:
Azioni sul documento
Strumenti personali