Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sei in: Home Notizie ARPATnews 2015 121-15

Dove Siamo

 
ARPAT News - newsletter sulle tematiche ambientali
n. 121 - Mercoledì 10 giugno 2015

Dipartimento ARPAT del Circondario Empolese: gli esposti del 2014


RSS

Analisi degli esposti ricevuti dal Dipartimento ARPAT del Circondario Empolese nel 2014, la loro distribuzione sul territorio e le criticità rilevate

Il Dipartimento ARPAT del Circondario Empolese svolge la propria attività sul territorio dell'Unione dei Comuni del Circondario Empolese che comprende 11 comuni della Provincia di Firenze (Capraia e Limitie, Castelfiorentino, Cerreto Guidi, Certaldo, Empoli, Fucecchio, Gambassi Terme, Montaione, Montelupo Fiorentino, Montespertoli, Vinci).
Sono n. 53 gli esposti pervenuti nel 2014 al Dipartimento del Circondario Empolese, in progressiva diminuzione rispetto ai 2 anni precedenti in cui erano 72 le segnalazioni nell'anno 2013 e 88 nel 2012.
A questi si aggiungono gli esposti riguardanti i campi elettromagnetici o inquinamento acustico da infrastrutture gestiti dal SAF di AVCentro che risultano 4 sia nel 2014 che nel 2013.

Esposti 2014 - 2013 - Dipartimento del Circondario Empolese

Matrice 2014 2013 Differenza
Acqua 16 15 + 1
Aria 15 16 - 1
Rifiuti 12 19 - 7
Rumore 11 17 - 6
Amianto 2 5 - 3
Bonifiche 1 3 - 2
Campi Elettromagnetici 4 4 0

 

Un esposto può riguardare anche più matrici ambientali, pertanto la somma delle segnalazioni suddivise per tematica ambientale risulta superiore al numero delle segnalazioni pervenute.
Nel 2014 la matrice acqua ha ricevuto il maggior numero di segnalazioni con 16 esposti, seguita dalla matrice aria con 15, rifiuti con 12 e rumore con 11.
Dei 53 esposti registrati nel 2014:
- su 29 sono stati compiuti sopralluoghi dai quali: sono emerse n. 8 violazioni di legge, su n. 9 sono state formulate osservazioni e n. 12 sono risultati regolari;
- 16 esposti sono stati valutati d'ufficio fornendo informazioni;
- 6 sono stati trasferiti ad altro ente in quanto non di competenza dell'Agenzia
- per 2 è stato richiesto all'ente titolare del procedimento se attivare il controllo ambientale.
Il dipartimento ha risposto alle segnalazioni del 2014 con un tempo medio di 15 giorni sui 30 previsti; solo in n. 2 casi, pari al 3,8%, ha superato questo limite temporale.
In dettaglio i Comuni coinvolti e le matrici interessate dagli esposti pervenuti nel 2014.

 

 Acquaesposti acqua

 E' sulla matrice acque  che i cittadini manifestano la principale criticità con n. 16 esposti pervenuti nel 2014 rispetto ai 15 del 2013.
6 le segnalazioni di scarichi anomali o colorazioni particolari o presenza di schiume nelle acque superficiali di fossi, rii, fiumi sui quali il dipartimento ARPAT è intervenuto ed in 2 casi ha rilevato irregolarità mentre in 1 ha formulato osservazioni.
Sono 6 le segnalazioni di irregolarità di scarichi fognari o di acque reflue domestiche.
In alcuni di questi casi il dipartimento è intervenuto rilevando un problema di scarichi non allacciati alla fognatura o con sistemi di smaltimento inadeguati.
Nei casi di acque reflue domestiche provenienti da abitazioni di consistenza inferiore a 100 AE (Abitanti Equivalenti) gli esposti sono stati trasmessi al comune ed all'Azienda USL 11 per competenza.
La maggior parte delle segnalazioni riguardano il Comune di Cerreto Guidi per le situazioni di acque reflue fognarie non depurate ed Empoli per una buona presenza geografica di fiumi, torrenti, rii.

 

Ariaesposti aria
Cresce la sensibiità dei cittadini nei confronti dei cattivi odori.
Sono 15 le segnalazioni dei cittadini pervenute nel 2014 in leggera diminuzione rispetto ai 16 del 2013 e riguardano per la maggior parte maleodoranze provenienti da attività produttive particolarmente odorigene soggette comunque ai controlli di questa agenzia.
Le 5 segnalazioni su Empoli riguardano aziende o polverosità da cantiere o odori di plastica bruciata.
Le 3 segnalazioni di Castelfiorentino si riferiscono ai cattivi odori provenienti da una azienda che produce olii; mentre le 3 di Fucecchio riguardano le maleodoranze provenienti dalle attività conciarie e dal depuratore.
La segnalazione di Montespertoli ha origine da un'attività produttiva ed a Vinci dall'incendio avvenuto presso un insediamento produttivo.

 

esposti rifiuti

 

Rifiuti
Sono diminuite le segnalazioni sulla matrice rifiuti che sono state 12 nel 2014 rispetto alle 19 del 2013 ed hanno avuto come oggetto l'abbandono o il deposito incontrollato di rifiuti, oppure presunte irregolarità nella loro gestione.
La maggior parte sul territorio di Empoli (3) e Fucecchio (3) che sono i comuni più grandi.

 

 

 

 

Rumoreesposti rumore

Il rumore è una matrice ancora sensibile ma nel corso degli anni ha registrato una diminuzione delle segnalazioni in parte dovuta anche alle nuove procedure adottate in merito alla gestione degli esposti che rimandano al comune, quale ente titolare del procedimento in materia di inquinamento acustico, la competenza ad attivare ARPAT per le valutazioni tecniche e misurazioni fonometriche.
La Giunta Regionale Toscana con deliberazione n. 490 del 16/06/2014 ha approvato le “Linee guida per la gestione degli esposti ad uso degli enti locali, di ARPAT e delle USL" in materia di rumore.

Sono 11 le segnalazioni pervenute nel 2014 rispetto alle 17 del 2013 e riguardano la rumorosità prodotta dalle attività musicali dei pubblici esercizi o da impianti particolarmente rumorosi di attività produttive.

 

esposti amianto-bonifiche

 

Amianto e bonifiche
Diminuiti anche gli esposti sull'amianto che sono passati a 2 nel 2014 dai 5 del 2013.
Probabilmente in questo caso la diminuzione è anche dovuta anche alla conoscenza sempre più diffusa che su questa matrice la competenza di ARPAT si esplica solo su richiesta degli enti pubblici per gli accertamenti tecnici relativi al corretto smaltimento del rifiuto amianto.
Le 2 segnalazioni pervenute nel Comune di Fucecchio riguardano il presunto deterioramento di tetti in cemento amianto.
Un solo esposto è pervenuto nel 2014 nel Comune di Empoli in materia di bonifiche relativo ad un'area su cui è in corso il procedimento di valutazione dell'indagine ambientale.
 

Campi elettromagnetici
Stazionarie le segnalazioni sui campi elettromagnetici che si confermano in 4 nel 2014 come nel 2013.
Questi esposti, gestiti dal Settore Agenti Fisici dell'Area Vasta Centro, riguardano prevalentemente richieste di controllo elettromagnetico per stazioni radio base, radioamatori o elettrodotti vicino alla propria abitazione.

Per approfondimenti: Relazione con il pubblico ed altre attività di comunicazione 2014


Organizzazione con sistema di gestione certificato e laboratori accreditati
Maggiori informazioni all'indirizzo www.arpat.toscana.it/qualita




Azioni sul documento
Strumenti personali